Nicola: «Brutta prestazione, con il Verona serve una gara da Genoa»

Il tecnico ai microfoni di Sky Sport

6108
Nicola Genoa
Davide Nicola (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ un Nicola stranamente tranquillo quello che si presenta davanti ai microfoni di Sky. «La partita l’avete vista tutti – esordisce – parecchie cose non sono funzionate. Eppure abbiamo preparato questa gara, nel limite del possibile -e cioè tre giorni – al meglio. Resta intatta la nostra voglia di arrivare comunque alla salvezza, una salvezza che ci meritiamo per quello che abbiamo fatto in tutti questi mesi. Questa sconfitta mi fa male, ma mi spiace soprattutto per la nostra gente che ci segue sempre. Adesso occorre accantonare subito questa battuta a vuoto e concentrarsi sull’ultima importante gara con il Verona».

Gli chiedono lumi sulla sua espulsione: «Il signor Maresca ha sentito qualcosa, una frase che non gli è piaciuta che arrivava dalla nostra panchina. Ha fermato il gioco e ha chiesto chi era stato a pronunciare quella parola. La regola dice che se non esce il colpevole deve essere espulso l’allenatore…».

– Ma avete avuto tre minuti per trovare un… colpevole…

«La regola è questa, e così l’arbitro mi ha espulso… Non ho voluto perdere nessun effettivo dalla panchina… e ci siamo comportati con correttezza».

Decisione parecchio discutibile, perchè da quel momento la squadra è andata letteralmente in barca; e tutti probabilmente sapevano chi era il colpevole.

«Ora dobbiamo schiarirci le idee – dice Nicola – e puntare tutto, tutte le nostre forze sulla gara di domenica sera con il Verona; dobbiamo fare una gara da Genoa, solo cosi ci salveremo».

Il fine settimana più lungo e drammatico per il Grifone è appena iniziato.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.