Gunter: “Mi piace giocare a quattro. Contento di avere Prandelli al Genoa”

"Oggi potevamo anche vincere, ma Bologna è un campo ostico: felice per la prestazione e per il punto conquistato con determinazione e impegno"

994
Gunter anticipa Destro (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Luci e ombre, si può sintetizzare così la prestazione di Gunter in quel di Bologna. Le considerazioni del difensore turco in mixed zone raccolte dai colleghi di Radio Nostalgia. “Sono contento per il punto, questa partita era difficilissima. Il Bologna gioca bene, abbiamo disputato un’ottima gara, se non prendevamo quel gol potevamo portare 3 punti a casa. Ma anche un solo punto va bene qui a Bologna. Radu voleva prendere il pallone, ma era fuori tempo, ha sbagliato, ma è normale, capita. Quando si fa un errore dopo bisogna riscattarsi, come ha fatto Radu: è un grande giocatore, è giovane, ha un grande futuro. Mi piace giocare a quattro, ho sempre giocato così, so come muovermi sia in fase difensiva che in impostazione: mi piace giocare a quattro. Ho avuto qualche piccolo problema agli adduttori, ma sto bene adesso, lavoriamo alla grande con Prandelli, anche al Galatasaray mi sono trovato bene. Sono felice di essere allenato ancora da lui, ha personalità. Negli ultimi minuti il Bologna si è reso pericoloso su calcio d’angolo, è una situazione tattica che possiamo migliorare quella sui calci da fermo, per il resto abbiamo fatto una buona prestazione”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.