Marino Carbone: «Non andrò allo stadio sabato sera»

Da Marino Carbone (email: redblu63@hotmail.it Egr. Dr. Liguori, ho appena letto delle designazioni arbitrali per il prossimo turno di campionato e quasi quasi sto pensando,congiuntamente con i miei amici, di non andare allo stadio sabato sera e di rimanere a casa perchè a priori penso che a + di un pari non si possa aspirare. […]

21
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Da Marino Carbone (email: redblu63@hotmail.it

Egr. Dr. Liguori, ho appena letto delle designazioni arbitrali per il prossimo turno di campionato e quasi quasi sto pensando,congiuntamente con i miei amici, di non andare allo stadio sabato sera e di rimanere a casa perchè a priori penso che a + di un pari non si possa aspirare. Non riusciamo a capacitarci come si possa mandare il Sig. Rocchi ad arbitrare a Genova visti i recenti precedenti e la provenienza. Vogliono forse “forzare” oltre ogni limite la pazienza dei tifosi o più semplicemente non ci vogliono a lottare per la CL? Nessun rispetto per chi paga e vuole solo divertirsi con una partita.

Grazie per l’attenzione

Marino

Caro Marino,

la sua indignazione e quella dei suoi amici è perfettamente comprensibile. Anche tutti noi in redazione abbiamo avuto un attimo di sgomento quando abbiamo letto della designazione di Rocchi. Non a caso lo abbiamo espresso anche nella risposta alle prime lettere che ci hanno spedito i lettori sull’argomento. Vorrei anche sapere a questo punto qual è stato il criterio che ha spinto il designatore Pierluigi Collina a scegliere l’arbitro fiorentino che, voglio sottolinearlo, non c’entra nulla: è una decisone che si presta a qualunque tipo di dietrologia, giusta o sbagliata che sia, riguardo alla Fiorentina.

Ma non bisogna essere disfattisti: è necessario, invece, sostenere sempre e comunque il Grifone. E magari vedere sul campo gli eventuali torti arbitrali e contestare, civilmente, ma in modo determinato. Personalmente non voglio credere che tutto sia stato deciso: se così fosse il Grifone sarebbe già stato scalzato non appena avesse toccato con un unghia il quarto posto, invece è lì da alcune giornate. Spero invece che l’arbitro non compia due tipi di sviste commesse da alcuni suoi colleghi che hanno diretto il Genoa: annullare gol regolari (uno per tutti quello di Milito a Siena o un altro proprio contro la Juventus all’andata) oppure usare i due pesi e le due misure nelle valutazioni di episodi analoghi per rossoblù e bianconeri. Se dovesse accadere, stia certo che non ci faremo pregare a stigmatizzarli.

Ribadisco che comunque il più grave errore da parte dei dirigenti calcistici nostrani è quello di non introdurre l’uso della tecnologia in campo: si inizierà con la sperimentazione dei due arbitri in area di rigore in Coppa Italia dall’anno prossimo. Campa cavallo!

Un saluto rossoblù

Marco Liguori

Ps: Chi volesse intervenire su questo tema oppure proporne altri può scrivere cliccando sul mio nome in alto, a fianco della pennina, oppure su questo indirizzo email redazione@pianetagenoa1893.net Raccomando a tutti di usare sempre toni civili nelle loro lettere: vi ringrazio tutti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.