Lettera/Roberto Scotto: «Non capisco il nervosismo nello spogliatoio del Genoa»

Il capo tifoso della Nord: «Perché a Udine Perinetti non è intervenuto? Dovrebbe rappresentare la società»

5789
Nord Genoa Alex
Gradinata Nord (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non riesco a capire il nervosismo che c’è nello spogliatoio, io penso che non pesi fare il compitino fino a maggio, non vedo dualismi Rivera-Mazzola nella rosa, l’allenatore è un buono (fin troppo) non mi sembra neanche che si ammazzino di lavoro, lo trovo ingiustificato. Ma soprattutto non giustifico il fatto che qualunque cosa succede negli spogliatoi va in pasto alla stampa, solo da noi! Dottor Perinetti ma ci può spiegare cosa fa lei al Genoa? Mercato non credo proprio: quindi dovrebbe occuparsi della squadra dello staff, agire da spalla all’allenatore, intervenire in questi casi, conta così poco che Prandelli ha detto ne parlerò al ritorno alla società, ma lei era lì, lei dovrebbe essere la società. Prandelli doveva parlare con lei e se mai dire ne ho già parlato con il direttore galattico: ma lei non c’era o se c’era dormiva, magari segue ordini, ma noi Genoani non capiamo tante cose lì dentro. Né crediamo che uno dei pochi difensori affidabili è fuori per scelta tecnica. Suppongo che le amarezze di questo ennesimo campionato senza nessuna ambizione, non siano ancora finite: almeno non prendeteci in giro. Perinetti se la prossima volta che parla, invece di darci le quotazioni di Piatek, ci spieghi cosa fa lei, a cosa serve in questa società e magari ci dice anche quanto guadagna al Genoa: se invece non vuol più parlare le saremmo immensamente grati. Vede lei a Udine ha visto ma non può aver capito quanto amore trasmette il Genoa, quanto essere Genoani riunisce, affratella, difende un amore che per noi è racchiuso in questa sola foto. Questo è Alex un bambino che vive a Pordenone ed è Genoano, uno dei nostri piccoli Buddha sparsi in tutto il mondo, l’ho rintracciato tramite un amico e visto che non era riuscito a prendere i pantaloncini: gli ho detto che gli mando una maglietta Old Block. Questo è il Genoa, questi sono i Genoani e chi non lo capisce dovrebbe andarsene, in un calcio normale.

Roberto Scotto

Riceviamo e pubblichiamo

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.