Lettera – Massimo Prati: “Ennio Fantastichini, Genova e il Genoa”

Il nostro lettore ricorda che nel film "Gangsters", girato quasi interamente nella Superba, compare una una storica figura della Gradinata Nord

2403
Ennio Fantastichini (Foto Wikipedia)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ieri è morto Ennio Fantastichini e la sua scomparsa mi ha portato alla mente, un suo film, del 1992, interpretato da protagonista, e dal titolo “Gangsters”, quasi interamente girato a Genova, a parte una parentesi iniziale ambientata nell’Ovadese.

La trama di quel film, che si sviluppa tra il 1943 e il 1945, si basava su una storia delicata e controversa: un gruppo di partigiani che, incapaci di accettare l’orizzonte della Repubblica, si lascia andare ad una serie di vendette contro alcuni collaborazionisti dei nazi-fascisti e sconfina nel banditismo. Il tutto ulteriormente complicato da un tradimento e da un tragico epilogo.

Il cast era composto da attori di ottimo livello: Ennio Fantastichini, Isabella Ferrari, Giuseppe Cederna, Giulio Scarpati, Ivano Marescotti e Claudio Bigagli.

Il regista, Massimo Guglielmi, si dimostrò capace di offrire suggestivi ed emozionanti scorci di San Matteo, del Carmine, di Boccadasse e del Miramare.

Nella parte centrale del film c’era anche l’apparizione di una storica figura della Gradinata Nord. E’ questo il motivo per cui ho intitolato il post “Ennio Fantastichini, Genova e il Genoa”.

Insomma, per me quel film ha in parte legato questo attore, scomparso ieri, alla nostra città e, in qualche modo, anche al Genoa. Per questo ci tenevo a ricordarlo in un sito di tifosi genoani.

Massimo Prati

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.