Francogrifo76: “Ballardini come Babbo Natale, la Befana o uno dei Re Magi?”

Il nostro lettore dà anche la suo opinione sul mercato: "Spero che la rete segnata ieri da Galabinov non acceleri la sua partenza e che qualche elemento valido arriva a puntellare il centrocampo"

63
Mister Davide Ballardini (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Carissimi Amici Rossoblù una buona giornata! (e come non potrebbe esserla genoanamente parlando?) Nel giorno in cui quel mostro sacro del nostro Adriano nazionale ha compiuto 80 anni (complimenti!!) anche il nostro buon Zio Balla ha festeggiato il compleanno (54) ma, soprattutto, ha fatto trascorrere a tutti noi che amiamo i colori più belli del mondo una gran bella festa dell’Epifania! Lo sapete, cari amici, che era dalla stagione 2012/2013 che non si verificavano risultati così positivi per la nostra squadra nel periodo natalizio? Allora i nostri ragazzi pareggiarono a San Siro con l’Inter per 1-1 il 22 dicembre e poi vinsero in casa col Bologna alla ripresa, il 6 gennaio. La stagione successiva perdemmo 1-0 a Bologna mentre vincemmo alla Befana per 2-0 proprio col Sassuolo (che coincidenza!). Nel 2014/2015 sconfitta in trasferta col Toro 1-2 e pareggio interno per 2-2 con l’Atalanta; l’anno dopo sconfitta prima di Natale in trasferta con la Roma per 0-2 e doloroso derby della Befana perso 2-3! L’anno scorso ancora sconfitta col Toro 0-1 fuori ed uguale sconfitta interna 0-1 con la Roma all’8 gennaio. In questo anno di innovazioni (tra VAR e partite in mezzo alle feste), l’Uomo di Ravenna ha compiuto l’impresa!!  Corroborante vittoria con il Benevento (che abbiamo visto non sia poi una squadra di derelitti) per trascorrere un Sereno Natale; un ottimo punto a Torino col Toro per festeggiare (quasi) in allegria il Capodanno; un successo fondamentale col Sassuolo del mai-amato Jachini per affrontare con la testa e il cuore saldo quello che ci riserverà il calciomercato…. Quindici punti in 8 partite, 4 vittorie 3 pari e la sconfitta con l’Atalanta che ha sbancato ultimamente Napoli e Roma. Esattamente due mesi fa Ballardini riceveva in eredità una squadra allo sbando, impaurita e sfiduciata. Chi avrebbe scommesso, pur con tutto l’ottimismo possibile, che avrebbe potuto raggiungere questi risultati? Eppure… Eppure qualche critica velata (nemmeno troppo) tra i tifosi serpeggia! Il nostro allenatore è “accusato” di essere fortunato (come ha anche affermato ieri quel simpaticone di Matri) e, soprattutto, di offrire agli spettatori uno spettacolo non all’altezza. Ma noi, cari amici, perché andiamo allo stadio? Anzi, al Tempio? Innanzi tutto perché siamo Genoani ed allo stesso tempo tifosi e, in quanto tifosi, desideriamo e vogliamo il meglio per i nostri colori e la nostra gloriosa società! Però, come ho detto, fondamentalmente siamo Genoani! Non possiamo pretendere di andare al Tempio a divertirci! Per carità, alcune volte nella nostra lunga storia è successo, mi viene alla mente Meroni, per quel poco che è stato qui, o i migliori periodi di Gasperini quando ogni partita era veramente uno spettacolo, che si vincesse o no. Ma nella normalità genoana il nostro tifo è fatto storicamente di tanta sofferenza e di (poche) ma immense soddisfazioni.

Perciò dobbiamo prendere quello che passa il convento (leggi Preziosi), turarci il naso se non ci piace il suo operato (ma di migliori sulla piazza mi pare non ce ne siano…) e continuare a sostenere la squadra per mantenere la Serie A che è importantissima. E’ meglio abbandonare il sogno che venga uno sceicco a portarci in alto, cerchiamo di essere realisti e di apprezzare ciò che abbiamo. Io, personalmente, se voglio gustarmi una bella partita spettacolare, mi guardo la Premier League o la Liga spagnola. Ma se vado al Tempio voglio tifare per i nostri ragazzi e non mi importa se sono “brutti sporchi e cattivi”: come mi ha sempre detto un amico fraterno “preferisco che giochi male e vinca piuttosto del contrario!”

Spero di non avervi annoiato con questo mio sfogo e  Vi auguro tutto il bene possibile per questo nuovo difficile Anno. Genoanamente spero che la rete segnata ieri da Galabinov non acceleri la sua partenza verso la serie B e che qualche elemento valido arriva a puntellare il centrocampo.
Buon Anno da francogrifo76.
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.