Quei punti deboli del Napoli che il Genoa può sfruttare

Gara molto difficile per i rossoblù venerdì al San Paolo, ma la difesa azzurra prende tanti gol, soprattutto sul lato debole rispetto a dove si sviluppa la manovra

57
Raul Albiol (R) contrasta Goran Pandev (Foto Maurizio Lagana/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Vedi Napoli e poi…speri in una giornata storta dei partenopei. Anticipo del venerdì per gli uomini di Juric, sulla strada del Grifone in crisi di risultati c’è il Napoli “impallinatore” dell’ultimo periodo, reduce dalla trasferta-gita di Bologna conclusasi con un perentorio, quanto inusuale, 7-1. A Genova, rigorosamente sponda rossoblù, la domanda sorge spontanea: come potrà il Grifone uscire indenne dal catino di Fuorigrotta? Difficile appellarsi al senso fraterno che unisce le due squadre da uno storico gemellaggio, in campo non si fanno sconti, neanche ai fratelli. Non a caso Napoli e Genoa hanno sempre dato vita ad incontri palpitanti, a testimoniare che – giustamente – nel rettangolo verde non si fanno sconti a nessuno – tranne in casi eccezionali -. Questa volta, però, la gara del “San Paolo” assume le sembianze del match impari, soprattutto se si considera lo stato di forma attraversato dalle due formazioni. Da una parte il Napoli di Sarri, la squadra più divertente del campionato, la massima espressione del bel calcio che da sempre è sinonimo di gol a grappoli. Non a casa i partenopei vantano il miglior attacco della serie A con 55 reti gol in 23 partite: una media di più di 2 gol a partita (per la precisione 2,39). Dal canto suo il Genoa è in piena crisi di risultati: 2 punti nelle ultime 5 giornate, 0 vittorie nel 2017 e l’allarme difesa scattato dal 4-3 interno subito ad opera del Palermo: da allora i gol incassati dal Genoa sono 12 in 6 partite, praticamente la media di 2 reti  a partite. I numeri non mentono mai, ma le partite vanno giocate e il Napoli, proprio quest’anno, se ha incontrato delle difficoltà stranamente si sono palesate nelle partite casalinghe. A differenza di Juve e Roma, gli azzurri  non hanno fatto segnare un percorso netto nelle gare casalinghe pareggiando in 3 occasioni (Sassuolo, Palermo e Lazio) e perdendo lo scontro diretto con la Roma. Un dato non trascurabile e che può far bene sperare il Genoa, almeno da un punto di vista statistico, ma soprattutto Juric potrà analizzare queste partite per scovare un punto debole dei partenopei per sfruttarlo a proprio vantaggio.

Raul Albiol (R) of Napoli contrasta Goran Pandev (Foto Maurizio Lagana/Getty Images)
Raul Albiol contrasta Goran Pandev (Foto Maurizio Lagana/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.