Zukanovic: «Meno parole e più fatti, non si può perdere una gara così»

Lucido e preciso in fase difensiva, così come lo è nell'analizzare la sconfitta del Tardini. Zukanovic, il migliore in campo odierno, parla da leader. «Fa male tornare a casa senza punti, dobbiamo lavorare cercando di migliorare sotto porta»

1202
Zukanovic contro Inglese (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ai microfoni di Radio Nostalgia a commentare la sconfitta di Parma è intervenuto Zukanovic, il migliore in campo tra le fila genoane. «Abbiamo protestato, abbiamo chiesto all’arbitro di vedere la Var perchè l’angolo non c’era, ma non mi va di parlare più di tanto di questo episodio. Quello che posso dire e che abbiamo fatto una grande partita, controllando il match, è mancato solo il gol. Quando non fai gol può succedere di prenderne uno e perdere. Il calcio si gioca per fare gol, dobbiamo crescere sicuramente. Se fossimo andati in vantaggio avremmo trovato anche più spazio. Peccato, fa male perdere così. Oggi secondo me abbiamo fatto bene in tutti i reparti, abbiamo costruito da dietro e a centrocampo, fino ai 16 metri abbiamo fatto bene, è mancato solo metterla dentro. In fase difensiva siamo stati concentrati e attenti, dobbiamo continuare così. Sanabria è un altro tipo di giocatore rispetto a Piatek, a lui servono palloni giocabili perchè ha tecnica e velocità: non dobbiamo parlare ma lavorare, si parla già troppo (ride). Se continuiamo a giocare così i risultati arriveranno. Mi dispiace per questa sconfitta veramente, ho provato a calciare la punizione come so, ma non è uscita come volevo. Quando hai il gioco in mano e perdi una partita così fa male tornare a casa senza punti».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.