Spal, Semplici:”Stiamo crescendo, sono contento per i ragazzi”

Il tecnico della Spal:"Sotto il punto di vista della prestazione non siamo stati bravi come in altre occasioni, ma siamo stati concreti e oggi contavano i tre punti in uno scontro diretto"

140
Leonardo Semplici, Spal (Foto Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Seconda vittoria stagionale per la Spal che dopo aver battuto ad agosto l’Udinese per 3-2, s’impone sul Genoa vincendo 1-0 grazie al gol di Antenucci. Partita molto sentita da entrambe le squadre quella che si è giocato oggi a Ferrara per questa 11ª giornata di Serie A Tim: entrambe le compagini avevano infatti come unico obiettivo la vittoria per potersi allontanare dalla zona retrocessione. Match ad ogni modo molto spento, con pochissime occasioni per tutta la durata della sfida, ma è il rasoterra del numero 7 della Spal ad accendere la partita battendo Perin sul palo di sinistra. Con questi tre punti i ferraresi si portano a 8 punti e cacciano il Genoa in piena zona retrocessione con Verona e Benevento. Dopo il triplice fischio i microfoni di Sky Sport hanno intervistato mister Semplici. Ecco le sue dichiarazioni:

“Dietro questo risultato c’è tanto lavoro e voglia di cambiare il trend negativo in cui eravamo. Sotto il punto di vista della prestazione non siamo stati bravi come in altre occasioni, ma siamo stati concreti e oggi contavano i tre punti in uno scontro diretto. Non abbiamo fatto nulla, ma la vittoria ci dà molta fiducia. Le prime partite ci hanno fatto credere quello che non era vero: abbiamo dato filo da torcere a squadre importanti, poi abbiamo perso anche delle gare in cui avremmo meritato. Stiamo crescendo, sono contento per i ragazzi: non è facile preparare una sfida in un periodo negativo. Nella corsa per la retrocessione ci sono squadre che non pensavo come Sassuolo, Genoa e Cagliari. Vogliamo raggiungere il nostro obiettivo”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.