Sabatini: “È un punto buonissimo, abbiamo giocato contro la miglior squadra del campionato”

Il tecnico della Primavera del Genoa: "La squadra sta facendo bene, era un ciclo di partite difficili e abbiamo dato continuità ai risultati"

38
Carlo Sabatini tecnico del Genoa Primavera (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Finisce a reti bianche il big-match tra Atalanta e Genoa. In questa 8ª giornata di Primavera 1 i grifoncini sono stati ospitati al comunale di Azzano San Paolo dai ragazzi di mister Brambilla: squadra che oltre ad essere prima in classifica possiede anche l’attacco migliore del campionato grazie alle undici reti della punta Musa Barrow. La gara si è mostrata accesa fin dai primi minuti, con grandi occasioni da entrambe le parti. Maggiore per gran parte di gara è stato il pressing dei padroni di casa i quali in più occasioni sono riusciti a chiudere i rossoblù nella propria metà campo. Sfortunato il Genoa a non trovare la rete del gol prima con Salcedo subito dopo il fischio della ripresa, poi con Zanimacchia che incornando non trova lo specchio della porta ma sfiora la traversa. Merito di questo 0-0 è anche la grande parata di Rollandi nel primo tempo: l’estremo difensore rossoblù ha infatti dimostrato i suoi ottimi riflessi parando sulla linea di porta la difficilissima deviazione di testa di Elia sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al termine della sfida i microfoni di Pianetagenoa1893.net hanno raggiunto il tecnico della Primavera del Genoa Carlo Sabatini. Ecco le sue dichiarazioni:

 

Buon punto contro una grande Atalanta. Che impressioni ha della gara?

 

“È un punto buonissimo, abbiamo giocato contro la miglior squadra del campionato. Lo dice la classifica e la loro espressione di gioco. Forse lo era anche l’Inter ma con più individualità, mentre questi fanno dell’organizzazione della coralità di gioco il loro punto di forza oltre ad avere ovviamente grandissima individualità. Una per tutte la punta, Barrow, che ha già fatto undici gol. Sicuramente abbiamo trovato la squadra più forte in questo momento, quindi è stata una partita anche di sofferenza, sicuramente nei primi venti minuti, poi abbiamo fatto un po’ meglio. Abbiamo avuto anche noi delle ottime occasioni, ma è un ottimo punto e siamo contenti”

 

Il punto non smuove di molto la classifica, ma certamente testimonia il grande periodo di forma che sta vivendo la squadra

 

“Assolutamente, perchè era un ciclo di partite difficili e abbiamo dato continuità ai risultati. Fare punti qui a Bergamo non è semplice per nessuno. Siamo contenti. La classifica si sta accorciando molto, perchè le squadre che erano sotto hanno cominciato a vincere. È importante fare punti tutte le giornate, chiaro che poi se si riesce a vincere è meglio, però in questa situazione il pareggio è prezioso”

 

Bisogna certamente sottolineare l’ottima prestazione del reparto difensivo che è riuscito a non prendere gol contro quello che è il migliore attacco del campionato

 

“Questo era infatti il miglior attacco del campionato, con un attaccante che è riuscito a segnare undici reti in sette partite. Sicuramente hanno molte armi in fase offensiva. Noi per la verità abbiamo concesso due o tre palle importanti, però ci siamo difesi bene. Forse un po’ troppo schiacciati, ma bene nel complesso”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.