Sabatini: “Abbiamo creato tante occasioni, penso che il risultato sia giusto”

Il tecnico della primavera rossoblù:"Siamo molto contenti. Nel primo tempo abbiamo fatto molto bene in entrambe le fasi, sia in quella di non possesso che in quella di non possesso. Abbiamo creato diverse occasioni"

72
Carlo Sabatini tecnico del Genoa Primavera (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a regalare gioie la Primavera del Genoa guidata da mister Sabatini che oggi, in questa 7ª giornata di Primavera 1, si è imposta per 4-2 sull’Inter. Gara iniziata in salita per i grifoncini i quali, forse non ancora concentrati al 100% sulla gara, prendono gol nei primi minuti di gioco con Melora. Non si fa però attendere la reazione dei padroni di casa che con la punizione di Zanimacchia trovano il pareggio dopo pochi minuti (complice anche la zampata sfortunata di Nolan che nel tentativo di spazzare via il pallone lo devia nella propria porta). È sempre il numero 10 rossoblù a portare in vantaggio la sua squadra: calcio da fermo al limite dell’area e palla che dopo aver colpito la traversa rimbalza sulla schiena di Pissardo e finisce in rete. Dopo il 3-1 firmato Zanimacchia realizzato nel secondo tempo sempre su punizione, i nerazzurri riducono lo svantaggio nel finale con Mutton: gara riaperta. A chiudere la pratica Inter è il numero 7 rossoblù Karic che su un contropiede da manuale si libera dalla marcatura dei difensori ospiti e batte il portiere con un gran tiro d’esterno. Al termine della gara, dopo i festeggiamenti per aver raggiunto il secondo posto in classifica a pari merito proprio con l’Inter, Sabatini è stato raggiunto dai microfoni di Sportitalia. Ecco le sue parole:

“Siamo molto contenti. Nel primo tempo abbiamo fatto molto bene in entrambe le fasi, sia in quella di non possesso che in quella di non possesso. Abbiamo creato diverse occasioni. Nel secondo tempo abbiamo un po’ subito, giustamente. L’Inter rimane una grande squadra. Siamo rimasti molto compatti e determinati, volevamo raggiungere a tutti i costi questa vittoria”

 

Sulle punizioni che si sono rivelate la carta vincente del match:

 

“Devo dire che finora non avevamo raccolto molto sulle palle inattive e soprattutto il terzo gol è stato frutto del video che abbiamo visto. Abbiamo visto questa barriera che saltava. È stato bravo il nostro giocatore a crederci”

 

Sulla seconda punizione di Zanimacchia:

 

“Lui ha sicuramente nelle corde questo tipo di soluzione. Oggi è andata bene perchè tre gol su punizione non è semplice, però credo che al di là di quello abbiamo creato tante altre occasioni. Penso che il risultato sia giusto”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.