Sabatini: “Il pareggio è un risultato giusto”

Il tecnico della Primavera del Genoa: "Adesso abbiamo due partite importantissime: quella di Coppa sempre contro di loro mercoledì da noi e poi dobbiamo chiudere bene col Verona. Se riusciamo a fare bene queste due partite potremo dire di aver messo il periodo negativo alle spalle"

47
Mister Sabatini (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Era ormai troppo tempo che i ragazzi di mister Sabatini non portavano a casa un risultato utile in campionato. L’ultimo risale alla sfida casalinga contro il Chievo vinta per 2-1 grazie a quella strepitosa rimonta firmata da Micovschi e da Zanimacchia a pochi minuti dalla fine. I ragazzi di mister Sabatini tornano a Genova con un punto d’oro contro il Torino (formazione che tra l’altro rincontreranno a breve per l’appuntamento con la Coppa) e guadagnano morale in vista dei prossimi incontri per poter uscire dal periodo negativo che li ha colpiti. I rossoblù non ingranano subito, subiscono per lunghi spezzoni di gara il gioco avversario, ma passano comunque in vantaggio grazie al rigore realizzato da Micovschi. I grifoncini sono bravi a mantenere il vantaggio per gran parte della sfida, ma nel finale vengono beffati da Butic, abile nell’avventarsi per primo sulla ribattuta di Rollandi. Al termine della sfida i microfoni di Pianetagenoa1893.net hanno raggiunto Sabatini. Ecco le sue parole:

 

Gara sofferta e che smuove di poco la classifica. Cosa può dire della prestazione dei suoi ragazzi?

 

“Era sicuramente importante uscire dal periodo negativo. Sia come risultati che come prestazione. Direi che siamo riusciti a fare entrambe le cose. Siamo partiti un po’ timidi nel primo quarto d’ora subendo un po’ troppo. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio: abbiamo avuto diverse occasioni per chiuderla. Non l’abbiamo chiusa e puntualmente è arrivato il pareggio a pochi minuti della fine: un classico del calcio insomma. Il pareggio è giusto per quello che si è visto in campo. Diciamo che globalmente è stata una prestazione positiva”

 

La squadra dopo il vantaggio era riuscita a difendere bene. Peccato per la beffa nel finale.

 

“Abbiamo difeso bene, forse un pochino troppo bassi, però ben compatti. È una cosa che ci riesce bene anche nei momenti migliori. Lo sapevamo e lo sappiamo fare bene. Abbiamo recuperato alcune delle nostre caratteristiche. Era un periodo difficile anche con tanti gol subiti ed era importante fare una bella prestazione anche sotto questo aspetto”

 

Non sarà la vittoria che ormai alcuni si pregustavano, ma resta comunque un pareggio contro una squadra importante e che da morale.

 

“In uno stadio importante e contro una squadra importante che non ti regala nulla. Né a noi, né a nessun altro. È vero che ci siamo andati molto vicini e abbiamo avuto almeno un paio di occasioni poco prima del gol per chiuderla, però alla fine i pareggio è giusto e accettiamolo. Adesso abbiamo due partite importantissime: quella di Coppa sempre contro di loro mercoledì da noi e poi dobbiamo chiudere bene col Verona. Se riusciamo a fare bene queste due partite potremo dire di aver messo il periodo negativo alle spalle”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.