Sabatini a PG: “Gara sofferta, vinta con la determinazione dei ragazzi”

"Vogliamo fare bene e vincere tutte le partite. Con la Spal sarà sicuramente una sfida importante, perchè arrivare primi nel girone potrebbe darci qualche vantaggio" ha continuato il tecnico della Primavera rossoblù

51
Carlo Sabatini incita i suoi ragazzi in Sampdoria-Genoa 1-2 coppa italia primavera (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ancora una vittoria e ancora una goleada per i ragazzi di mister Sabatini. Nella seconda giornata del girone 10, gruppo B del Torneo di Viareggio la Primavera del Genoa ha dovuto affrontare gli olandesi dell’AZ Alkmaar in una sfida ricca di gol ed emozioni. I rossoblù sono subito costretti ad inseguire a causa della zampata vincente di Lo Ning Hing ad anticipare Rollandi e subiscono il gioco avversario per tutta la durata dei primi 45′, presentandosi davanti alla porta di Gorter in pochissime occasioni. L’intervallo è per i grifoncini un toccasana. Riprendono le energie fisiche e mentali e si ripresentano in campo con uno spirito totalmente diverso. È Bruzzo a suonare la carica, segnando il gol del pari dopo solo un minuto dal fischio e trovando la doppietta poco più tardi. Se nel primo tempo si era visto un totale dominio dell’AZ, nella ripresa i ruoli s’invertono. Gli olandesi non riescono più a creare nulla di pericoloso e si ritrovano schiacciati nella propria area. Non passa molto che il Genoa segna il tris con Micovschi dopo una strepitosa azione corale partita dal tacco di Salcedo per Karic e cala il poker con l’autorete di Jacobs. Al termine della partita i microfoni di Pianetagenoa1893.net hanno raggiunto il tecnico della Primavera Carlo Sabatini. Ecco le sue dichiarazioni.

“Abbiamo sbagliato completamente l’approccio alla gara. Avevamo davanti una squadra molto aggressiva. Ci avevano riferito di una squadra che giocava bene, ma non particolarmente aggressiva, invece si sono spinti subito in avanti e non abbiamo trovato terreno di gioco, quindi abbiamo fatto davvero fatica nel primo tempo”

 

Oggi tra primo e secondo tempo si sono visti due Genoa. Cosa è successo negli spogliatoi?

 

“Abbiamo spronato i ragazzi, perchè non potevano fornire una prestazione così. Ci sta trovare delle difficoltà, ma non riuscire a trovare nessuna delle nostre giocate abituali era quantomeno inusuale. Inoltre abbiamo fatto qualche aggiustamento tattico, qualche cambio e abbiamo riportato nelle corsie laterali i giocatori che fanno quel ruolo, ma soprattutto è cambiato l’atteggiamento. I ragazzi sono rientrati con una grandissima determinazione, una grandissima voglia di ribaltare il risultato. Non ci stavano loro stessi a fare una prestazione del genere. Abbiamo avuto un po’ di fortuna nel  2-1 iniziale e da lì in poi non c’è stata più partita. Abbiamo preso campo e dominato la gara”

 

Ora per confermare la leadership non vi resta che affrontare la Spal: squadra che si ritrova seconda a tre punti e che deve ancora affrontare la Lucchese

 

“Noi indipendentemente da quello che dirà la partita che segue ci teniamo a fare bene e a vincere tutte le partite, anche se naturalmente darò spazio anche a giocatori che in campionato hanno meno spazio. E’ una vetrina importante per tutti e questo non andrà certamente ad abbassare la qualità della squadra e la voglia di vincere e di fare bene. Sarà sicuramente una sfida importante, perchè arrivare primi nel girone potrebbe darci qualche vantaggio, ma al di là di quello il Genoa, ogni volta che va in campo, deve avere la giusta mentalità e cercare di fare propria la gara”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.