Sabatini a PG: “Stagione da 6, amareggiati per il finale senza vittorie”

"L'obiettivo è stato abbondantemente raggiunto, perchè è un campionato difficile, con squadre molto competitive, ma resta la grande amarezza di questo finale in cui in nove partite abbiamo fatto due punti" ha continuato il tecnico rossoblù

77
Sabatini
Sabatini (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Basta l’incornata vincente di Marcucci al trentesimo del primo tempo alla Roma per espugnare il “Gambino” di Arenzano e regalare un finale amaro ai ragazzi di mister Sabatini. In una partita ricca di azioni, ottime giocate e grandi intuizioni manca solo il tiro ai grifoncini, che, a causa dell’infortunio di Zanimacchia e della convocazione in prima squadra di Salcedo, si ritrovano con il tridente d’attacco composto da Romairone, il quale si è visto negare il gol in più occasioni dall’estremo difensore giallorosso Greco, Gibilterra e Micovschi. La Primavera rossoblù termina così il campionato nel peggior modo possibile, salutando i propri tifosi con una sconfitta che corona una serie di nove partite che hanno portato nelle tasche genoane solamente due punti. All’uscita dagli spogliatoi i microfoni di Pianetagenoa1893.net hanno raggiunto il tecnico Sabatini. Ecco le sue dichiarazioni:

 

Una partita decisa da un solo episodio

 

“Per questa partita non posso rimproverare niente ai ragazzi, perchè hanno dato tutto. Direi che la sconfitta sia immeritata, ma il calcio è questo. Abbiamo preso gol in una situazione un po’ sporca, con un cross deviato e ci siamo trovati impreparati, ma abbiamo comunque creato diverse occasioni. Una partita chiaramente da pareggio, però dispiace aver chiuso il campionato con questa striscia di risultati negativi. Oggi volevamo a tutti i costi fare una vittoria per chiudere bene una stagione in cui abbiamo raggiunto comunque gli obiettivi, perchè la salvezza è stata abbondantemente raggiunta, però il finale ci lascia l’amaro in bocca, perchè una striscia di risultati negativi come questa rischia di sminuire tutto quello che di buono è stato fatto prima. Considerando anche le numerose assenze non posso assolutamente rimproverare niente ai ragazzi, hanno fatto una buona partita contro una squadra forte che non a caso è arrivata terza e si giocherà il titolo. Ci manca qualcosa per fare nostre le partite”

 

Forse l’unica cosa che può essere mancata alla sua squadra è stato il tiro

 

“Abbiamo avuto quelle due palle importanti nel primo tempo con Romairone e anche un po’ di sfortuna, perchè magari si poteva fare gol. E’ un problema che ci trasciniamo da un po’: potevamo fare meglio sulle palle inattive, potevamo essere più determinati. La squadra ha giocato, perchè ha macinato gioco, ma di concretezza ci manca qualcosa”

 

A questo punto bisogna tirare le somme sulla stagione. Nel complesso è stata positiva o negativa? Infine le chiedo un voto

 

“Come voto do 6, perchè l’obiettivo è stato abbondantemente raggiunto, perchè è un campionato difficile che non conoscevamo bene, con squadre molto competitive, grandissimo impegno finanziario da parte delle squadre, acquisto di giocatori, addirittura allenatori cambiati, quindi sicuramente abbiamo fatto bene, ma resta la grande amarezza di questo finale in cui in nove partite abbiamo fatto due punti. Questo vuol dire che, facendo le cose normali, potevamo arrivare anche noi ai play-off, perchè non sono molto distanti e questo ci lascia molto amareggiati, ma soprattutto quello che fa abbassare il voto è l’essere rimasti quasi tre mesi senza vittoria, perchè sennò poteva essere una stagione da sette o da otto”

 

In conclusione due parole su Salcedo: seconda assenza consecutiva a causa del suo utilizzo in prima squadra. L’anno prossimo lo vedremo ancora in Primavera o farà parte dei giocatori a disposizione di Ballardini?

 

“Non lo so. Questo lo deciderà la società. Lui è in età, e magari potrà essere collocato in pianta stabile in prima squadra come lo era quest anno, ma magari potrebbe anche essere mandato a maturare. Non ne abbiamo idea. Di sicuro è un giocatore che può fare bene. In questa stagione ha fatto sei gol, ha le potenzialità per fare di più, ma noi dobbiamo lavorare a 360 gradi. Oggi abbiamo fatto esordire Klimavicius che arriva dagli Allievi e ha fatto una buona mezz’ora. Ora cercheremo di far giocare di più anche i più giovani nel tentativo di creare una squadra più competitiva”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.