Sabatini a PG: “Oggi abbiamo consegnato la partita agli avversari”

"E' ovvio che non meritiamo i play-off, visto che non vinciamo da otto partite pur avendo la possibilità di farlo" ha continuato il tecnico della Primavera rossoblù

93
Sabatini
Sabatini (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Termina oggi la lotta play-off per il Genoa di mister Sabatini, che escono sconfitti in rimonta per 3-2 contro gli scaligeri guidati da Porta. Una partita alla Dottor Jekyll and Mister Hyde per i rossoblù, i quali chiudono il primo tempo con il doppio vantaggio firmato Micovschi e giocano una ripresa dominata completamente dai padroni di casa e conclusa con la rete di Tupta che regala alla propria squadra tre punti prezioni per la lotta play-out. Al termine della sfida i microfoni di Pianetagenoa1893.net hanno raggiunto il tecnico della Primavera rossoblù. Ecco le sue dichiarazioni:

 

Oggi si è visto un Genoa alla Dottor Jekyll and Mister Hyde. Cosa è successo nella ripresa?

 

“Oggi abbiamo fatto una partita sulle montagne russe: nel senso che abbiamo fatto un ottimo primo tempo dove si è sfiorato anche il terzo gol e un secondo tempo pessimo sia sotto l’aspetto fisico, sia su quello mentale, perchè subire così il ritorno non è una cosa positiva. C’è stato un calo fisico abbastanza prevedibile vista la presenza di molti ragazzi che non giocano una partita intera da molto. Il calo era prevedibile, ma da consegnare la partita all’avversario ce ne corre. E’ anche vero che loro avevano più motivazioni, ma è un discorso che non voglio mai sentire, perchè quando giocano i ragazzi le motivazioni devono essere sempre al massimo”

 

Dalla semifinale del torneo di Viareggio si è inceppato il motore che andava a pieno regime?

 

“Si. Non abbiamo più fatto quel salto di qualità che era alla nostra portata, ormai è una cosa certificata e lo dico con grande dispiacere. Siamo rimasti quelli che eravamo quando in questo campionato si deve crescere partita dopo partita e questo è l’aspetto più fastidioso. Negli ultimi due mesi non c’è stato un minimo di crescita e questo non va bene, soprattutto per dei ragazzi che dovrebbero cogliere ogni occasione per migliorarsi. Al di là delle posizioni raggiunte in classifica questa è la cosa che ci lascia più dispiaciuti”

 

Con oggi si infrange definitivamente il sogno play-off

 

“E’ ovvio che non ce li meritiamo, visto che non vinciamo da otto partite e tra l’altro avendo la possibilità di farlo, perchè ci sono state partite giocate bene e in cui siamo andati in doppio vantaggio.  E’ proprio una questione mentale ed è seria. Era un obiettivo alla nostra portata, ma non abbiamo fatto quel salto di qualità che ci voleva”

 

Cosa mi sa dire sulle condizioni di Zanoli?

 

“Ha sentito tirare il polpaccio durante un contrasto aereo. E’ da valutare, ma potrebbe essere una contrattura”

 

Ultima complicata sfida sarà quella in casa contro la Roma: gara che, se vinta, vi farebbe chiudere il campionato mettendo fine ad una flessione che vi ha visto conquistare solo due punti in otto partite

 

“E’ un po’ che ci stiamo provando, perchè non possiamo accettare questa striscia di risultati negativi dopo tutto quello che di buono abbiamo fatto. E’ inaccettabile. Quindi ci proveremo con tutte le nostre forze per chiudere bene il campionato. Resta un campionato come era nelle aspettative, però, per come è andato, ci lascia molto rammarico”

 

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.