Rossettini: “Dobbiamo continuare con questa cattiveria e con questa voglia di fare”

Il difensore rossoblù: "Davanti ci hanno dato un grande aiuto. Si sono mossi bene rendendosi disponibili sia in fase offensiva sia difensiva e questo dimostra che quando giochiamo da squadra riusciamo a raggiungere quello che vogliamo"

69
Rossettini (Foto Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Noi dobbiamo salvarci e adesso questa deve essere la nostra base: difendere tutti e undici. Oggi abbiamo giocato giocato un buon primo tempo, ma quando riusciamo a creare delle buone trame di gioco dobbiamo riuscire a sfruttarle. Con il gran gol di Galabinov su assist di Biraschi abbiamo portato a casa tre punti che per noi sono fondamentali”. Così ha esordito Rossettini ai microfoni di Radio Nostalgia dopo il triplice fischio che ha visto il Genoa di Ballardini imporsi per 1-0 sul Sassuolo. “Oggi più che dei singoli è stata la vittoria del gruppo, perchè chi è entrato ha messo tutto quello che aveva per cercare di raggiungere l’obiettivo che ci eravamo posti oggi. Galabinov ha fatto una grande partita e se l’è meritato di segnare davanti alla nostra gradinata”

 

Tra primo e secondo tempo è avvenuto un cambio d’impostazione, con azioni create prevalentemente con la palla a terra. “Quando davanti si muovono bene diventa tutto più facile. Davanti ci hanno dato un grande aiuto. Si sono mossi bene rendendosi disponibili sia in fase offensiva sia difensiva e questo dimostra che quando giochiamo da squadra riusciamo a raggiungere quello che vogliamo”

 

Sull’importanza del match di oggi:

 

“Non so dire se questa sia la partita più importante. Questo ce lo dirà il campionato più avanti. Noi partiamo indietro nelle classifiche iniziali e il fatto di fare punti in questo periodo ci da maggiori stimoli e ci ricordiamo da dove veniamo. Dobbiamo continuare con questa cattiveria e con questa voglia di fare”

 

Sul suo spostamento dal centro alla corsia di destra:

 

“Mi è capitato di giocare terzino nella difesa a quattro, quindi è una cosa che so fare, mi ci adatto. Quando giochiamo così e ci diamo una mano e siamo compatti possiamo giocare dove ci mette il mister. L’importante è questa predisposizione” 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.