Rolon: “Io un equilibratore? Penso di riuscire a leggere velocemente il gioco”

Il centrocampista argentino si racconta al sito ufficiale del Genoa: "Quando il pallone lo hanno gli avversari so mettere aggressività per recuperarlo il prima possibile"

1141
Rolon
Rolon in allenamento (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Io un equilibratore? Non credo sia la qualità migliore, per così dire”. Esteban Rolon si racconta al sito ufficiale del Genoa, durante una pausa dei duri lavori del ritiro della Pinatar Arena. “Penso di avere l’attitudine a cercare la posizione più utile – scrive il centrocampista – a leggere le situazioni di gioco velocemente e, quando il pallone lo hanno gli avversari, a mettere aggressività per recuperarlo il prima possibile”. E durante l’intervista ha tra le mani l’immancabile tazza di mate che sorseggia da buon argentino: “Qual è il migliore che gira nello spogliatoio? Ognuno lo prepara secondo le proprie preferenze… non è possibile giudicare…” spiega sorridendo.

Non si può certo dire che il giocatore non abbia personalità: non a caso mister Prandelli gli ha dato fiducia. “Il mio obiettivo si identifica con quello del collettivo. Lavorare duro servirà a puntare a una conclusione positiva del campionato e a toglierci delle belle soddisfazioni” conclude il centrocampista.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.