Preziosi: “Pellegri? La Juventus ci ha provato fino all’ultimo”

Il presidente del Genoa ha parlato anche della mancata acquisizione dell'Avellino: "Le cariche politiche del posto hanno deciso di optare su altre persone, considerandole più efficienti di me"

1223
Il presidente del Genoa Enrico Preziosi con Pietro Pellegri

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“La Juventus ci aveva provato fino all’ultimo”. Ai microfoni di Radio Kiss Kiss Enrico Preziosi ha raccontato un retroscena di mercato riguardante Pietro Pellegri. “Il Napoli non l’ha mai chiesto – prosegue il presidente del Genoa – c’è una sorta di maledizione per cui non riusciamo a fare scambi o affari tra queste due società”. L’attaccante è poi andato all’estero: “L’offerta del Monaco era la più importante senza dubbio”.

Sul campionato il patron rossoblù spiega: “Non credo che la Juventus la farà da padrona per tutto l’anno, i risultati che sono arrivati finora non sono determinanti. Anzi, ho visto una Juve che ha sofferto con il Chievo. Sarà un campionato difficile. Vedo 4-5 squadre che se la giocheranno fino all’ultimo”.

Preziosi ha poi concluso sulla vicenda del mancato acquisto dell’Avellino: “Le cariche politiche del posto hanno deciso di optare su altre persone, considerandole più efficienti di me. Peccato. Volevo portare questa squadra di nuovo tra i professionisti, anche perché essendo irpino fa male vedere la squadra della propria città fallire così. Ero ad un passo nel rilevare la squadra. Ero disposto ad aiutare l’Avellino insieme alla mia società, non soltanto da un punto di vista economico, ma anche tecnico. Avrei portato in Irpinia alcuni dei miei calciatori”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.