PALACIO: «Sarà  emozionante giocare nello stadio di Maradona»

«Sicuramente, non un partido qualunque per un argentino e soprattutto per me che sarà la prima volta. La prima volta nella casa di Maradona». Per Rodrigo Palacio la partita di sabato prossmo a Napoli non è un incontro qualsiasi: è ricco di significati. L’attaccante  aggiunge di sentirsi «veramente parte integrante del gruppo, del progetto Genoa: l’ambientamento […]

11
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Sicuramente, non un partido qualunque per un argentino e soprattutto per me che sarà la prima volta. La prima volta nella casa di Maradona». Per Rodrigo Palacio la partita di sabato prossmo a Napoli non è un incontro qualsiasi: è ricco di significati. L’attaccante  aggiunge di sentirsi «veramente parte integrante del gruppo, del progetto Genoa: l’ambientamento è finito. I compagni e la società mi stanno facendo sentire importante e, anche per questo, penso di poter dire che il mio rendimento stia migliorando». C’è qualcosa in cui dovresti crescere? «Seguro, l’italiano. E poi devo farmi entrare bene nella testa la fase difensiva. Ma, diciamolo, ho fatto passi da gigante». Un pensiero va ai tifosi del Genoa: «Il coro che cantano allo stadio mi dà sangue». E uno al drappello di supporter venuti in rappresentanza della ‘Doce’ a Marassi. In Gradinata Nord. «Ho il Boca Juniors nel cuore: li ringrazio per aver fatto così tanti chilometri per me: il gol con l’Atalanta è dedicato anche a loro».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.