Milan, Montella:”Sono dispiaciuto per l’espulsione, ma vedo una linea ben chiara davanti a me”

Il tecnico rossonero:"In dieci abbiamo fatto una prestazione encomiabile per volontà, voglia di cambiare il trend, per impegno"

57
Montella (Foto Marco Luzzani/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non va oltre lo 0-0 il Milan che, nonostante il rosso rimediato da Bonucci attraverso il VAR, riesce comunque a fare la sua partita non subendo quasi mai l’handicap dell’uomo in meno e mostrandosi più volte davanti alla porta protetta da Perin senza però trovare la via della rete nonostante la grinta e la voglia di fare risultato di Suso e Borini. Complice del pareggio a reti bianche è probabilmente la giornata no di Kalinic che spreca il cross perfetto del numero 8 rossonero nel secondo tempo. Al termine della partita l’aeroplanino Vincenzo Montella è stato raggiunto dai microfoni di Rai Sport. Ecco le sue dichiarazioni.

Sul rosso di Bonucci:

“Non parlo di episodi arbitrali in generale. Bonucci che prende posizione in quella posizione apre il gomito come accade sistematicamente. Dico questo perché da ex attaccante più volte prendevo posizione usando i gomiti, senza alzarli. E lui così ha fatto. Dopo la decisione tutti erano molto più sereni, però ho questo dubbio sul fatto che gli episodi si decidano perché siamo in televisione, oppure no. Era molto dispiaciuto, sentivo che incitava i compagni”

Sulla prova della sua squadra:

“Oggi la squadra undici contro undici ha creato cinque situazioni contro una squadra aggressiva. Poi in dieci abbiamo fatto una prestazione encomiabile per volontà, voglia di cambiare il trend, per impegno. Sono dispiaciuto per l’espulsione, ma vedo una linea ben chiara davanti a me. Ho tanta fiducia, sono convinto che cambieremo il trend di questo campionato”

Sul campionato:

“Il nostro decifit è di classifica e di risultati. Se analizziamo la gara con la Roma, abbiamo perso con un gol nato da un rimpallo. Con l’Inter abbiamo giocato alla pari, poi abbiamo perso la gara per un episodio. Ci manca forse un po’ di furbizia. Dobbiamo fare qualcosa in più e dobbiamo crederci un po’ di più”

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.