Marco Pellegri: “Per Pietro, segnare sotto la Nord è il massimo”

Il papà del giovane attaccante del Genoa e le sue lacrime: "E' un genoano vero, difficile credere a quello che si sta vivendo"

74
Pietro (foto di Tanopress Genoa cfc)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non è riuscito a trattenere le lacrime che, in diretta televisiva, sono state viste da tutt’Italia. E proprio le sue lacrime di gioia, proprie di un padre che aveva appena visto il figlio esultare per la seconda volta in Serie A a soli 16 anni, hanno testimoniato la genuinità della storia del ragazzo attaccante e del padre team manager: una famiglia, quella Pellegri, che in una serata buia come quella di ieri sera al Ferraris ha trovato una grande gioia.

Ecco dunque che Marco, papà Pellegri, si è confessato il giorno dopo a Calciomercato.com parlando a proposito del figlio: “Già l’esordio in Serie A era stato qualcosa di incredibile, poi arrivò anche la rete con la Roma a maggio e sembrava di vivere in un sogno. Adesso però siamo andati addirittura oltre. Segnare due gol sotto la Nord con la maglia del Genoa è davvero il massimo che potessi sperare. Glielo ripetevo spesso da bambino che un giorno l’avrebbe fatto e ci credevo veramente. Ma quando una cosa del genere si realizza è difficile credere a ciò che stai vivendo”.

Pietro è un ragazzo che nonostante la giovane età (si tratta di un classe 2001) ha sempre tenuto saldamente la testa sulle spalle. E’ cresciuto a pane e Genoa, tifando il suo Grifone prima ancora di scendere in campo con la maglia rossoblù: ha bruciato le tappe, com’è giusto che i predestinati facciano, e ora sta macinando record su record: “Pietro è un genoano vero, fin da quanto era bambino non ha mai avuto occhi che per il Grifone. E lo testimonia il fatto che se il suo idolo è Ibrahimovic, soprattutto per via del ruolo che ricopre in campo, il suo modello indiscusso è invece Marco Rossi, l’ultima grande bandiera rossoblù”.

Non c’è invece spazio, per ora, all’interesse di eventuali altri lidi: del resto Marco Pellegri è team manager del club, e proprio per via del suo ruolo in società è sconveniente parlare di mercato. Per ora Pellegri è a Genova e il Genoa si gode il suo diamante: “L’unica cosa che conta è che continui a lavorare come ha fatto fino ad oggi. Il resto non lo deve interessare”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.