Juric:”In questo momento non siamo efficaci”

Il tecnico del Genoa:" Abbiamo sbagliato cose clamorose, come le ripartenze cinque contro due. La partita si poteva riaprire e fare meglio. Al primo errore difensivo, visto che abbiamo concesso due tiri, prendiamo gol e questo fa male"

54
Ivan Juric durante Milan-Genoa (Foto Marco Luzzani/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non basta il calore e l’entusiasmo dei quasi duemila cuori rossoblù a far vincere il Genoa nell’importante partita contro la Spal. Gli uomini di mister Juric mancano infatti di lucidità sotto porta e si divorano nei primi minuti di gioco il gol del vantaggio con la coppia Lapadula-Rigoni. Dopo un primo tempo terminato sullo 0-0, i padroni di casa trovano la rete con il rasoterra micidiale di Antenucci a battere Perin sul palo di sinistra. All’uscita dal campo il tecnico del Genoa, Ivan Juric, ha parlato hai microfoni di Radio RAI. Ecco le sue dichiarazioni:

“La classifica si guarda anche se non dobbiamo farci venire tensione. Fino al gol abbiamo giocato benissimo e fatto noi la partita. Sembra strano ripetere sempre le stesse cose ma anche oggi la mia analisi è così. Abbiamo sbagliato cose clamorose, come le ripartenze cinque contro due. La partita si poteva riaprire e fare meglio. Al primo errore difensivo, visto che abbiamo concesso due tiri, prendiamo gol e questo fa male. Chiedermi di giocare a due punte ha poco senso: abbiamo creato tanto e giocato bene. I numeri sono davvero brutti e su questo non ho scuse, non posso negare l’evidenza. Con due punte abbiamo creato meno, perché non c’erano i movimenti giusti. C’è Taarabt che gioca da seconda punta: il nostro gioco è quello. Abbiamo giocato bene ma siamo mancati negli ultimi metri. In questo momento non siamo efficaci”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.