Juric:”È mancata la cattiveria di chiudere una partita che stavamo dominando”

Il tecnico di Spalato:"Devo ancora metabolizzare questa partita, non abbiamo concesso quasi niente, purtroppo è un momento così"

71
Ivan Juric

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua il periodo negativo del Genoa che esce sconfitto per 1-0 contro una modesta Spal e si posiziona al penultimo posto in classifica sopra ad un Benevento ancora senza punti. Partita spenta e con poche occasioni per tutto il primo tempo, ma con il Grifone che più volte prova a farsi avanti; unici lampi nei primi minuti di gioco con il gol sbagliato dal duo LapadulaRigoni a due passi dalla porta protetta da Gomis. Nella ripresa però ecco la rete dei padroni di casa che passano in vantaggio con il rasoterra da fuori area di Antenucci. Dopo lo svantaggio il Vecchio Balordo non riesce più a creare situazioni pericolose, non riesce a reagire nonostante il tifo dei quasi duemila tifosi venuti in suo supporto. Al termine della sfida Ivan Juric è stato raggiunto dai microfoni di Premium Sport:

“Mi viene difficile spiegare ogni volta i risultati, fino al gol c’è stata solo una squadra in campo, abbiamo preso gol al primo errore. Quando mi ripeto così sembro non credibile, ma è così. Sicuramente c’è qualcosa da migliorare. Devo ancora metabolizzare questa partita, non abbiamo concesso quasi niente, purtroppo è un momento così. Il derby? Ogni partita è importantissima, anche oggi è stato così. Al primo errore fatto in difesa abbiamo subito gol ed è diventato più difficile per noi. È mancata la cattiveria di chiudere una partita che stavamo dominando. La squadra si esprime bene, quando vado ad analizzare mi viene difficile valutare le prestazioni. La cosa importante sono i ragazzi, le altre cose non mi preoccupano”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.