Gasperini: fattore campo decisivo per il quarto posto

«Roma e Fiorentina hanno un organico superiore perché partivano con obiettivi superiori, però noi abbiamo dalla nostra l'entusiasmo per una situazione di classifica che non ci aspettavamo»

34
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Gasperson non  ha dubbi: «Il fattore campo sara’ decisivo in questa volata finale». Il tecnico rossoblù ha spiegato a a Radio Radio Tv che il calendario farà la differenza tra le concorrenti per il quarto posto della Champions, attualmente occupato dal Genoa. «Roma e Fiorentina hanno un organico superiore – ha proseguito Gasperini – perché partivano con obiettivi superiori, però noi abbiamo dalla nostra l’entusiasmo per una situazione di classifica che non ci aspettavamo. Comunque la lotta sarà più allargata perché il Palermo e la Lazio possono ancora rientrare». Le tre rivali per il quarto posto giocheranno tutte in casa: il Genoa con l’Udinese, la Roma affronterà all’Olimpico la Juve, mentre la Fiorentina potrebbe avere il turno più agevole con il Siena.

Gasperini tiene comunque d’occhio il posizionamento per la Coppa Uefa, obiettivo minimo per la squadra, ma da non sottovalutare. «Alla fine di ogni gara guardiamo sempre la settima posizione – spiega – per un posto in Coppa Uefa. Rientrare in Europa dopo anni di assenza sarebbe un grande successo, conquistare la Champions renderebbe questa stagione indimenticabile». Il “grande timoniere” della corazzata rossoblù non si sbilancia sul suo futuro: attende la fine della stagione per prendere una decisione. «Ho un contratto ancora lungo con il Genoa – conclude – e sto vivendo un momento entusiasmante. A classifica definita vedremo quel che succederà: abbiamo corso più velocemente di ogni aspettativa, faremo il punto a fine campionato».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.