ESCLUSIVA PG, Ursino (ds Crotone): “Smentisco la pista Ricci”

"Per ora la priorità va a difesa e centrocampo. Mandragora? Fino al 30 giugno resta"

110
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’ingresso di Pepito Rossi nel nutrito parco attaccanti del Genoa obbligherà certamente la società a rivedere un attimo le gerarchie del reparto da affidare a Davide Ballardini in previsione dei prossimi concitati mesi di campionato. Acquisto fa novanta, quello del numero 49, che ha inaugurato la sessione invernale di calciomercato con botti e fuochi d’artificio. Eppure c’è un altro lato della medaglia, perché per un Rossi che arriva c’è una lista partenti ben ricca: se Taarabt e Pandev paiono i titolari, con Lapadula a far la spola tra campo e panchina, dietro ai tre moschettieri la situazione è complessa. C’è Galabinov che pareva destinato al Venezia prima che la sua zuccata in Genoa-Sassuolo obbligasse la dirigenza a riflettere una volta in più sulla sua cessione, c’è Pellegri che s’allena con la prima squadra ma è destinato a patire questo sovraffollamento con un minutaggio minore, c’è Centurion prossimo a salutare Zena per cercare fortuna in altri lidi. Infine, ecco Palladino e Ricci: il napoletano è uscito dalla lista dei 25 calciatori impiegabili in Serie A proprio a favore di Rossi, il romano è stato voluto da Juric e ora è in odore di partenza. Sia il numero 17 che il numero 27 hanno giocato nel Crotone e l’ex Sassuolo potrebbe tornare in Calabria secondo voci di mercato particolarmente insistenti. Ed è proprio per commentare le ipotesi ventilate dalla stampa che PianetaGenoa1893.net ha contattato in esclusiva il ds della società pitagorica, Beppe Ursino.

Federico Ricci in possesso palla (da Genoa CFC Tanopress)
Federico Ricci in possesso palla (da Genoa CFC Tanopress)

Dunque, il nome di Ricci è costantemente dato vicino agli Squali. Quanto c’è di vero in questa trattativa?

Per il momento non c’è niente di vero, quindi allo stato attuale non c’è nulla. Con Zenga non abbiamo ancora parlato del giocatore, anche perché di comune accordo col tecnico siamo concentrati nel reperire un difensore. La priorità va a quello, poi valuteremo l’inserimento in rosa di un centrocampista. Sull’attacco per ora non abbiamo idee a mezzo, ne consegue che Ricci non è un nostro obiettivo al momento.

Tra i possibili partenti in casa genoana figura pure un altro ex rossoblù quale Palladino. E’ plausibile parlare di un suo ritorno alla corte di Zenga?

Stesso discorso, ci stiamo concentrando su difesa e centrocampo.

(Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)
(Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

A proposito di centrocampo, la scorsa estate il Crotone soffiò Mandragora al Genoa. Pare che il mediano di proprietà della Juventus, ex Grifone, stia migliorando a vista d’occhio, ci sono i presupposti per una sua permanenza anche nella prossima stagione?

E’ in rampa di lancio, certo, però non saprei dire se resterà o meno. Dovremo parlarne con la Juventus che ne detiene il cartellino, però sicuramente rimarrà fino al 30 giugno (data di scadenza del prestito, ndr).

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.