ESCLUSIVA PG – Tullio Solenghi: “Burdisso esempio di professionalità”

L'attore tifoso del Genoa ammette: "Avrei fatto volentieri un duo con Nappi, un cabarettista nato"

88
Nicolas Burdisso (Foto Gabriele Maltinti/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Un gigante del teatro, un attore prodotto dalla scuola dello Stabile di Genova. Genovese e, soprattutto, genoano da sempre. Pianetagenoa1893.net ha avuto il piacere d’intervistare in esclusiva Tullio Solenghi. Il celebre attore era ne “Il Trio” assieme a Massimo Lopez e ad Anna Marchesini: la loro comicità ha fatto scuola negli anni ’80 e ’90. Rai 3 sta proponendo in questi giorni la loro celebre parodia de “I Promessi Sposi“.

L’attuale estate rossoblù si distingue dal passato per le poche cessioni, vero?E anche per i pochi acquisti. Tutti noi genoani siamo in attesa di qualcosa che fatichiamo a cogliere, forse la partenza di Pavoletti o l’arrivo di qualcun altro. Per il momento Ocampos e Veloso, i calciatori di maggiore qualità sulla carta, devono dimostrare di essere da Genoa. Il Grifone è una squadra con tanti ‘se’ e ‘ma’: se tutto va a posto, possiamo fare un campionato tranquillo”.

Come ha vissuto l’avvicendamento Gasperini-Jurić?Con dolore e delusione, anche perché sono amico di Gian Piero da molti anni. Jurić lo ricordiamo tutti da calciatore, era un gladiatore rossoblù. Entrambi sono accumunati da una felice esperienza a Crotone: speriamo possa essere una credenziale positiva per far bene. I primi segnali sono positivi”.

Il glorioso Trio composto da lei, Massimo Lopez e l’indimenticata Anna Marchesini parlava di calcio?Sono stato io a convertire Massimo al calcio, ora tifa Napoli per via delle sue origini: Anna non era una tifosa. Non è stato facile portare lo sport nel Trio ma ci riuscii nel 1985 quando inventammo ‘80º minuto’, la prima parodia del calcio, per ‘Domenica In’. Imitavamo Paolo Valenti, Tonino Carino, Alfredo Pigna e molti altri. Ebbe un grande successo, reputo quegli sketch dei piccoli Bignami di calcio”.

Il Trio Solenghi (a sinistra), Lopez e Marchesini (Foto Wikipedia)
Il Trio Solenghi (a sinistra), Lopez e Marchesini (Foto Wikipedia)

Qual è il suo giocatore preferito dell’attuale rosa rossoblù?Rincón e Pavoletti, purtroppo due possibili partenti perché sono di una categoria superiore. Assieme a Perin compongono la spina dorsale del Genoa: da genoano spero che resti dritta ancora per molto tempo”.

Chi vorrebbe sul palco per uno spettacolo?Attualmente direi Pavoletti per la simpatia. Sicuramente in passato avrei potuto fare un duo con ‘Nippo’ Nappi: un cabarettista nato, talmente bravo con il pallone da dribblarsi da solo senza accorgersene (ride, ndr). Oggi il calciatore, e lo sportivo in generale, si fa meno travolgere dai traballamenti della psiche. Come esempio cito Nicolas Burdisso, è il prototipo del professionista del mestiere del calcio”.

Alessandro Legnazzi

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.