Edenílson: “Genova, mi sei mancata molto”

Il brasiliano ritorna al Genoa: "La qualità sulla corsia destra è identica a due anni fa"

79
Edenílson (Pianetagenoa1893.net)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Joga bonito. Il soprannome è fatto. Tutto merito di Armando Izzo che ieri ha dato il bentornato a Edenílson a modo suo. Il brasiliano riabbraccia i colori del Genoa: “Percepisco sensazioni positive, anche perché ora conosco la città e l’ambiente. Ho voluto tornare dopo un anno passato lontano da Genova“. Appunto, la Superba, la città che come Napoli crea una nostalgia impareggiabile, quando ce l’hai alle spalle: “All’Udinese ho passato un anno negativo, ma ho imparato molto dalle difficoltà“.

Con mister Jurić sto lavorando da pochi giorni: sono convinto che il mio ruolo cambierà in funzione della disposizione avversaria” spiega Edenílson.

Infine, il ritorno al passato, a quella catena di destra composta da Roncaglia-Edenìlson-Falque: “Ora siamo Izzo, io e Lazović. Sono sicuro che possiamo fare bene allo stesso modo perché la qualità su questa corsia non è cambiata. Obiettivi? Si ottengono con il duro lavoro, ma prima la salvezza“.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.