Cervone: “Mi auguro che Marchetti faccia presto una grande prestazione”

L'ex portiere rossoblù a Primocanale: "Viene da un paio d'anni di inattività, giustamente gli servirà un po' di tempo affinché riprenda confidenza con i ritmi partita e i nuovi compagni ed esprimere il suo potenziale"

581
Marchetti
Federico Marchetti (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Sicuramente Marchetti è un buon portiere. Il Genoa ha subito cinque gol: un portiere può anche sbagliare”. Giovanni Cervone, ex portiere del Genoa dal 1984 al 1987 con 104 presenze, ha spiegato a Primocanale i possibili problemi incontrati dall’estremo difensore e le possibilità del suo riscatto dalla prestazione incerta a Reggio Emilia nell’ultima di campionato. “Viene da un paio d’anni di inattività – prosegue Cervone – e giustamente gli occorrerà un po’ di tempo affinché riprenda confidenza con i ritmi partita e i nuovi compagni ed esprimere il suo potenziale”. A ciò si deve aggiungere, ha sottolineato Cervone, “la sfortuna di dover sostituire Perin che al Genoa era un idolo ed era un top. Fossi però nei tifosi del Genoa sarei tranquillo, poiché Marchetti verrà fuori da questo periodo difficile e dimostrerà il suo valore”.

Cervone ha proseguito: “Mi auguro che Marchetti ritrovi la tranquillità al Genoa e faccia una grande prestazione. La piazza rossoblù è molto importante: i tifosi ci tengono molto ai propri calciatori, io lo so bene poiché ho giocato anche in serie B”.

L’ex rossoblù conclude: “Cosa avrei fatto nella dirigenza? Avrei cercato il miglior portiere, visto che è un ruolo molto delicato. Se la società avesse avuto la possibilità di mettere mano al portafoglio e di poter spendere qualcosa, avrei preferito un portiere che non aveva bisogno di rientrare: però ora la scelta è stata fatta. Marchetti è stato un buon portiere, non capisco perché stia incontrando queste difficoltà”.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.