Carlo Denei: “Questo è un viaggio che nasce da un cd con canzoni scritte da me e arrangiate da Nicola Orsino”

"Sabato 3 febbraio alle 11 di mattina inizia l'avventura, poi alle 14:30 da Piazza De Ferrari partiamo fino a Sestri Ponente facendo il concerto più lungo del mondo" ha continuato l'artista

24
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Un appuntamento ricchissimo di contenuti quello di questa sera a Gradinata Nord: il programma su Primocanale  condotto da Giovanni Porcella che parla del mondo rossoblù. Tra i tanti ospiti c’è stato anche il cabarettista, autore a Striscia la Notizia e cantautore genovese e genoano Carlo Denei, il quale, oltre a pubblicizzare il suo ultimo album “L’ora di te”, ha parlato dell’iniziativa che attuerà in vista dell’imminente Festival di Sanremo. L’artista avrebbe deciso infatti di intraprendere la tratta verso Sanremo a piedi partendo da Genova. “Questo è un viaggio che nasce da un cd con canzoni scritte da me e arrangiate da Nicola Orsino. Questo disco nasce come un disco di canzoni serie. Anche se io faccio il comico mi diverto a fare queste cose”. Ha esordito Denei. “Ai tempi mi ero chiesto come promuovere questo cd e avevo letto un libro che si chiama “L’imprevedibile viaggio di Harold Fry”: un libro che mi ha commosso perchè questa persona riceve una lettera da un’amica che sta morendo e decide di partire dal sud dell’Inghilterra e andare fino in Scozia per portarle una lettera. Inoltre io ogni tanto vado allo stadio a vedere il Genoa da Sestri Ponente a piedi. Mai detto a nessuno. È un modo per stare con mia moglie e chiacchierare. L’anno scorso, per Genoa-Torino, ho avuto l’idea di pubblicare su Facebook di pubblicare tutti i passaggi del viaggio verso il Ferraris. Ho ricevuto moltissimi mi piace e ho pensato che se una semplice passeggiata scatena così tanti mi piace, chissà se ne facessi una più importante. Allora ho deciso che durante il Festival di Sanremo, visto che tutti parleranno dell’evento, facciamo succedere qualcosa durante il giorno, dato che il Festival è alla sera. La presentazione la faremo al Museo De Andrè e sabato 3 febbraio alle 11 di mattina parte l’avventura. Poi alle 14:30 da Piazza De Ferrari partiamo fino a Sestri Ponente facendo il concerto più lungo del mondo, perchè ci fermeremo nei negozi che ce lo chiedono e canterò una canzone. Le tappe saranno: Sestri-Cogoleto; Cogoleto-Celle; Celle-Spotorno; Spotorno-Pietra; Pietra-Albenga; Albenga-Diano; Diano-Sanremo. Sono 146 chilometri. Ad Albenga ci aspettano anche per fare un concerto. Sarà una sofferenza, ma io ci sono abituato”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.