Briaschi a Gradinata Nord: “Lapadula ha i valori del Genoa”

Il procuratore nonché ex attaccante rossoblù ha speso qualche parola anche su Pietro Pellegri

81
Briaschi
Massimo Briaschi (dalla sua pagina FB)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Tra 1981 e 1984, Massimo Briaschi ebbe la possibilità di saggiare di persona l’unicità dell’ambiente genoano segnando 29 reti ma non riuscendo a evitare la retrocessione. La punta vicentina sarebbe tornata successivamente, tra 1987 e 1989, oltre a presenziare oggi pomeriggio all’amichevole benefica organizzata per finanziare le cure del giovane e sfortunato tifoso rossoblù, Matteo. A margine della lodevole iniziativa, l’oggi procuratore è stato interpellato da Primocanale, nell’ambito di Gradinata Nord, a proposito dei temi più caldi concernenti il Grifone.

 

“Il Genoa ha degli ottimi attaccanti secondo me – ha esordito il Nuovo Rossi – e, anche se quello attuale è un momento un po’ di difficoltà per quanto riguarda il reparto, credo qualità ci sia ma dovremmo riuscire a fare dei gol”. Un nome si cui Briaschi punterebbe è quello di Gianluca Lapadula: “L’ho detto più volte, poi è un giocatore davvero molto forte e peraltro ha dei valori che vanno bene al Genoa. E’ un ragazzo che non molla mai, l’ho visto qui a Marassi contro il Sassuolo e ha giocato col naso probabilmente rotto. Sono tutti segnali, ripeto, per me è un ragazzo forte e se il Genoa e i tifosi avranno pazienza potranno nutrire soddisfazioni”. Infine, ecco poi un commento circa Pietro Pellegri, in rampa di lancio: “Non potrei farne una valutazione, perché è un compito che spetta agli addetti ai lavori. Adesso non c’è una cifra, secondo me: resta il fatto che si tratta di un ragazzo fortissimi che deve comunque dimostrare di essere forte. Una valutazione trovo che possa essere fatta quando avrà la possibilità di giocare con continuità”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.