Biraschi: “Dobbiamo pensare alla prossima partita per riscattarci davanti al nostro pubblico”

"C'e da lavorare tanto, perchè in due partite abbiamo preso 9 gol. Dobbiamo forse migliorare dal punto di vista mentale. Daremo il massimo" ha continuato il difensore rossoblù

648
Biraschi
Davide Biraschi (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“La Lazio è una squadra molto forte, che gode di giocatori molto forti. Non siamo partiti benissimo e abbiamo sofferto le loro ripartenze. Per fortuna mercoledì abbiamo una gara in casa e vogliamo rifarci subito”. Queste le parole di Davide Biraschi al termine della sfida dell’Olimpico contro la Lazio di Simone Inzaghi davanti ai microfoni di Radio Nostalgia. Pessima prova da parte del settore difensivo rossoblù, che dopo le cinque reti rimediate a Reggio Emilia, ritorna a Genova con altri quattro gol incassati. “Oggi abbiamo avuto alcuni minuti di apnea e loro li hanno sfruttati. Sono una squadra che ha fame di punti e che voleva rifarsi dopo un inizio non brillantissimo. Purtroppo abbiamo sbagliato qualcosa e dobbiamo lavorare molto. Abbiamo questa partita in casa davanti al nostro pubblico e speriamo di rifarci. C’e da lavorare tanto, perchè in due partite abbiamo preso 9 gol. Dobbiamo mettere alle spalle questa partita tenendo però in mente i nostri errori cercando di migliorarci giorno dopo giorno”

 

Sull’approccio alla gara

 

I nostri esterni sono stati molto difensivi, perchè puntavamo sulle ripartenze. Dopo 10 minuti abbiamo dovuto cambiare qualcosa, visto che non stava andando come volevamo e ci siamo schierati col 4-3-1-2 riuscendo a costruire qualcosa. E’ sicuramente mancata la cattiveria che metteremo in campo nella prossima partita”

 

Sui prossimi impegni

 

“Ora dobbiamo pensare alla prossima partita. Adesso abbiamo il Chievo e altre due partite alla nostra portate con le quali dobbiamo assolutamente fare punti, perchè siamo una buona squadra. Dobbiamo forse migliorare dal punto di vista mentale. Daremo il massimo”

 

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.