Matuzalem e Brocchi non ci saranno a Genova

Dopo l'infuocato derby Roma-Lazio, Tosel ha fermato il brasiliano per tre giornate e per una l'altro centrocampista biancoceleste. In casa Genoa ammoniti Ferrari e Bocchetti: ma non sono stati diffidati

37

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La Lazio affronterà il Genoa senza Matuzalem e Brocchi. E’ questa uno dei gravi strascichi del derby contro la Roma, vinto per 4-2 dai biancocelesti, in cui vi sono stati alcuni episodi violenti. Il Giudice sportivo ha reso noto nel suo comunicato di aver sanzionato il giocatore brasiliano con 3 turni di stop poiché «a giuoco fermo» ha «colpito con un pugno ad una spalla un avversario, afferrandogli quindi con violenza i capelli e la maglia». Squalificato per una giornata anche Brocchi per «comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Ottava sanzione)». Ma non finiscono qui i provvedimenti presi da Tosel contro la squadra di Lotito. Il team manager della Lazio, Igli Tare, che ha avuto un pesante alterco con l’allenatore giallorosso Spalletti tra il primo e il secondo tempo, è stato inibito fino al 20 aprile proprio per «aver assunto un atteggiamento ingiurioso e provocatorio – si legge nel comunicato – nei confronti dell’allenatore della squadra avversaria». Inoltre la Lazio dovrà pagare un’ammenda di 7000 euro, prosegue la nota del Giudice sportivo, «per avere i raccattapalle, nel corso della gara, rallentato sistematicamente la regolare ripresa del giuoco; per essere un suo sostenitore, al termine della gara, entrato nel terreno di giuoco». Inoltre Lichtsteiner ha ricevuto la sesta ammonizione per «comportmento non regolamentare in campo».

In casa Genoa si segnala la quinta ammonizione a Matteo Ferrari «per proteste contro gli ufficiali di gara» e la sesta ammonizione a Salvatore Bocchetti «per comportamento scorretto nei confronti di un avversario». Entrambi non sono stati diffidati.

Marco Liguori

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.