Il Parma, Del Piero e la numero 10: ecco la Lapadula-story

Era il novembre 2015: Gianluca era in vetta alla classifica marcatori di Serie B e si raccontò a tutto tondo alla Gazzetta dello Sport

109
Gianluca Lapadula (Foto Genoa cfc)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Segnava ben più di Higuain, Icardi e Toni. Eppure, stranamente, per l’attaccante in questione nessuno aveva deciso di puntarvi troppe fiches. Strano, ma comprensibile pensando a quando questo giocatore era stato costretto a mettersi al servizio del Nova Gorica, dell’Atletico Roma, del Ravenna o del Cesena. Era il novembre 2015 quando La Gazzetta dello Sport ammoniva di tener d’occhio questa punta perché allora era il capocannoniere della Serie B. E mischiati in quella fanghiglia eterogenea che sarebbe poi la nostra cadetteria, spesso si nascondono veri e propri diamanti in attesa solo di esser portati a galla e lucidati. Lapadula è uno di questi.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.