Domani secondo incontro di “Scienze e Sport” al Museo del Genoa

Il tema dell'incontro è “La macchina del corpo: uomini, tecnologie e robot dietro la prestazione sportiva”: presenti per il club rossoblù Paolo Barbero e Roberto Murgita

130
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Seconda serata di “Scienze e Sport” il titolo ciclo di conferenze, a ingresso libero, che gli “Amici del Festival della Scienza” propongono, in collaborazione con il Genoa Cricket and Football Club e la Fondazione Genoa 1893, nel percorso di avvicinamento all’edizione 2018, nell’anno in cui il club il di calcio più antico in Italia taglia il traguardo dei primi 125 di vita. Domani alle ore 18 al Museo della Storia del Genoa al Porto Antico, si terrà un incontro su “La macchina del corpo: uomini, tecnologie e robot dietro la prestazione sportiva”. Iniziativa riguardante la sinergia tra l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) e il Genoa Cricket and Football Club. I lavori saranno introdotti dal moderatore Tonino Bettanini (comunicazione istituzionale Genoa). Sono previsti gli interventi come relatori di Paolo Barbero (preparatore atletico e responsabile riabilitazione Genoa), con Roberto Murgita (collaboratore staff tecnico Genoa). E inoltre di Carlo Sanfilippo (chief operating officer & product Development Director at Movendo Technology), con Lorenzo De Michieli (coordinator of the Rehab Technologies IIT Inail). Farà gli onori di casa il reggente della Fondazione Genoa Giorgio Guerello. Tra gli argomenti all’ordine del giorno l’utilizzo dei gps per testare la condizione degli atleti, metodologie di allenamento, prevenzione medica applicata, sviluppo dei sistemi sofisticati e proiezioni futuribili.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.