Mauro Boselli ha segnato il 200° gol in carriera

Oltre alla rete dell'8 maggio 2011, altre 199 marcature per l'attaccante argentino ex Genoa

114
Fonte: Wikipedia
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La sera dell’8 maggio 2011 si prese la scena al Luigi Ferraris decidendo una delle stracittadine più assurde della storia. La girata di Mauro Boselli al minuto 96′ gli valse un incommensurabile credito nei confronti del popolo rossoblù, che quella notte assistette a una delle partite più incredibili della storia del Genoa: vittoria al cardiopalma con annessa retrocessione dei cugini in cadetteria, sancita con un lancio ad uscire verso la bandierina di Milanetto e letale fendente di Boselli a beffare l’inutile opposizione di Lucchini e il tuffo a vuoto di Angelo Da Costa.

Mauro Boselli, ex Genoa (Floto Valerio Pennicino/Getty Images)
Mauro Boselli, ex Genoa (Floto Valerio Pennicino/Getty Images)

Oggi El Diablo Retrocessore milita nelle fila del León , in Messico, club che peraltro si chiama come uno dei soprannomi a lui affibbiati nel corso della sua carriera spesa per Boca Juniors, Estudiantes, Wigan, Palermo e, dal 2013, in Nordamerica. Ieri sera in 10′ ha segnato una tripletta, toccando quota 200 reti in carriera: 115 con la sua attuale camiseta, 60 con l’Estudiantes, 11 col Boca e i restanti tra Inghilterra e Spagna. In Liga MX la piega presa dalla sua carriera sta riscuotendo moltissimo successo: capocannoniere del campionato d’Apertura nel 2014, anche quest’anno Boselli segna con una prolificità importante (11 reti e 3 assist in Apertura, con la fascia da capitano del León al braccio). In Italia resterà una delle meteore più discusse del secolo in corso, viste le 7 presenze e due sole reti col Genoa ma pure la fallimentare esperienza al Palermo nel 2013 (8 presenze, l’alternanza tra Gasperini, Malesani e Sannino e ben poche chances per evitare la Serie B toccata ai rosanero). Eppure, tra il Bisagno e la Lanterna ci sarà sempre il suo culto, da buon eroe che scelse la partita più spigolosa per regalarsi un posto nella storia.

CLICCA QUI PER VEDERE I TRE GOL DI BOSELLI IN COPA MEXICO

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.