Genoa troppo debole nei contrasti: impara dal Crotone

La limitata espressione calcistica del Grifone è causata dai pochi duelli vinti a terra come per aria: la squadra calabrese leader della speciale classifica

77
Veloso contro Brozovic (foto di Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Nel calcio moderno, obeso di numeri e lettori presunti, uno solo è il dato fondamentale al pari dei gol: i contrasti vinti. Che siano a terra o aerei, poco importa: una squadra che fisicamente non si fa spostare risulta avvantaggiata sull’avversario. Ce lo insegnano gli inglesi fin dalle origini del football e le ultime dittature calcistiche italiane: l’Inter del Triplete e la Juventus dei sei scudetti consecutivi sono squadre strutturalmente superiori in ogni reparto, dalla difesa alla panchina (perché il campionato lo si vince con questa).

Il dato dei contrasti è altresì basilare per capire l’andamento di una partita: si possono disegnare grafici, costruire comparazioni affettando in più parti i novanta minuti, ma alla fine chi vince il duello uomo a uomo ha la palla e può sviluppare il successivo possesso. Pare poco? No, se subito dopo si coniuga la tecnica ai tempi: così nasce il calcio. Lo insegnava quell’allenatore forse matto, sicuramente geniale, che ha preso in ostaggio per l’eternità i tifosi del Genoa, Franco Scoglio: “Il mio calcio è fatto così: 47% di tecnica, 30% di condizione fisica, 23% di psicologia“. E queste cose non gliele aveva predette Dio mentre stava pescando nel mare blu di Lipari.

Il Genoa è leggero, questo è il problema. Sabato le palle alte sono state principalmente del Bologna, ventuno conquistate contro le tredici concesse al Grifone: solo Galabinov, guarda caso, ha saputo fronteggiare in volo gli uomini di Donadoni rubando quattro palloni, uno dei quali ha impattato con l’incrocio dei pali al novantesimo. La situazione peggiora nelle sfide a terra essendo quartultima nella speciale graduatoria: pochi palloni borseggiati e troppa inerzia nei contropiede ostacolano l’espressione calcistica del Genoa. Sapete qual è la squadra che domina in Serie A per contrasti vinti? Il Crotone di Davide Nicola: a loro la salvezza all’ultimo momento ha insegnato qualcosa.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.