Fantacalcio Genoa: Spolli e Rigoni sugli scudi

Il difensore e il centrocampista consigliati da Fantamagazine.com. Possibili sorprese: Izzo e Zukanovic. Sconsigliati: Laxalt e Pandev

Spolli's way (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ecco i consigli sul Fantacalcio Genoa di Emanuele Strano di Fantamagazine.com

Immagine

– SPOLLI: un inizio di stagione in ombra, tra un infortunio ed una tribuna, quasi da oggetto misterioso. Poi l’arrivo di Ballardini, che lo ha ripescato dal dimenticatoio. Tre prestazioni al di sopra di ogni aspettativa, qualche segnale di una nuova giovinezza all’alba dei 35 anni. Ballardini ha deciso di farne un leader dentro e fuori dal campo e l’ex clivense sta rispondendo presente con decisione. Nell’attesa di capire se possa diventare effettivamente un rinforzo interessante anche per le vostre aste di riparazione, lo attende – dopo Budimir e Dzeko – un altro scontro tutto fisico: Petagna e Cornelius non gli fanno di certo paura. Anzi, dovrebbe essere lui a farla sui calci piazzati… :furbo

– RIGONI: nonostante la prova sottotono di lunedì scorso, al Bentegodi ha dimostrato ancora una volta di essere la principale arma offensiva del Grifone. Anche le statistiche non mentono: il valore xG di 3.01 – il 32esimo più alto in Serie A, davanti a gente come Verdi, Luis Alberto e Mandzukic – ne testimonia il buon numero di potenziali occasioni da gol raccolte finora. La difesa dell’Atalanta in trasferta ha una media di quasi due reti subite a partita, e Rigoni ci terrà a festeggiare il suo trentatreesimo compleanno nel migliore dei modi.

Immagine

– IZZO & ZUKANOVIC: attraversano periodi di forma piuttosto differenti. Il difensore di Scampia è in grande spolvero e viene da un paio di partite da MVP, mentre il bosniaco non è all’apice del suo rendimento, nonostante le prestazioni tutto sommato sufficienti delle ultime uscite. Il Monday Night del Ferraris si presenta come un’occasione tanto intrigante quanto rischiosa nello schierare entrambi: Izzo si troverà di fronte un avversario tra i più temibili della categoria, ma ha tutte le carte in regola per limitarne le scorribande sulla fascia, mentre Zukanovic potrebbe rendersi pericoloso nei pressi dell’area di rigore avversaria. Se infatti con l’arrivo di Ballardini il Genoa sembra aver migliorato le situazioni da palla inattiva a favore, è altrettanto vero che l’Atalanta ha subito due degli ultimi tre gol allo stesso modo. Se poi ci aggiungiamo che la regola dell’ex raramente sbaglia…

Immagine

– LAXALT: l’arrivo di Ballardini ne ha leggermente abbassato il raggio d’azione, costringendolo ad un lavoro più impegnativo in copertura e limitandone in parte le sortite offensive. Inoltre l’esterno uruguaiano non sta attraversando il suo miglior periodo di forma, complice una non eccellente condizione fisica. Reduce da un problemino accusato nel finale del match contro il Verona, non si è allenato in gruppo nè mercoledì nè giovedì. Anche dovesse essere della partita, non sarebbe al 100%: meglio non rischiarlo.

– PANDEV: nonostante un gol di vitale importanza dal punto di vista della classifica (e del morale), è innegabile come il macedone sia stato tra i più negativi della trasferta veronese. Soprattutto nella prima frazione di gara, ha perso diversi palloni e rallentato più volte l’azione. L’impostazione tattica iper-aggressiva di Gasperini potrebbe metterlo più in difficoltà del solito.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.