Juric smentisce: “Nessun contatto con il Bari o con Sogliano”

"Grosso? Ha fatto un ottimo lavoro, dando un certo tipo di gioco, che ha portato al raggiungimento di un risultato importante nonostante la mancata promozione" ha continuato l'ex tecnico rossoblù

350
Ivan Juric (Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Quello del Bari quest’anno è stato un percorso perentorio. Arrivato a giocarsi i play-off dopo aver occupato al settima posizione in graduatoria, ma costretto ad abbandonare il sogno del ritorno in Serie A dopo un 2-2 al Tombolato contro il Cittadella. Troppo influente la penalizzazione di due punti inflittagli dalla Giustizia Sportiva per dei contributi pagati in ritardo. Senza di quella i ragazzi di Fabio Grosso avrebbero avuto non solo la possibilità di giocare la sfida di ritorno al San Nicola, ma avrebbero anche avuto a disposizione due risultati utili su tre. Al centro dei rumors ora c’è il futuro della panchina dei Galletti, dopo che il tecnico campione del mondo ha lasciato il capoluogo pugliese con meta Verona per una nuova avventura alla guida degli scaligeri. Tra i nomi citati per occupare l’ormai posto vacante il più caldo sembrerebbe essere quello dell’ex tecnico del Genoa Ivan Juric: un obiettivo dal curriculum interessante per la società biancorossa, con una promozione storica in A con il Crotone (2015/16) e un’esperienza nella massima serie con il Vecchio Balordo“Nessun contatto e nessuna chiacchierata con il club pugliese e con Sogliano”. Avrebbe detto l’allenatore di Spalato ai microfoni di barinelpallone. “Tuttavia, il campionato disputato dal Bari in questa stagione può considerarsi buono. Grosso è riuscito a dare un certo tipo di gioco e che ha portato al raggiungimento di un risultato importante. Certo, non è arrivata la Serie A, ma i playoff sono stati quantomeno disputati. Per una piazza come Bari, si sa, raggiungere la promozione in questa categoria viene prima di ogni altra cosa. La mia risposta in caso di chiamata? Non saprei, bisognerebbe capire prima di tutto la situazione generale. Quindi prendere una decisione. Ma al momento, ripeto, non c’è nulla”

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.