Salviamo il calcio vogliamo la tecnologia in campo

Pianetagenoa assieme ai quotidiani internet "il pallone in confusione", "Tuttonapoli.net" e "Napolisoccer.net" lancia un appello per la moviola in campo e l'uso della tecnologia in generale, come già  avviene per molti altri sport professionistici.

40

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Pianetagenoa1893.net lancia assieme ai quotidiani internet “il pallone in confusione”, “Tuttonapoli.net” e “Napolisoccer.net” un appello per la moviola in campo e l’uso della tecnologia in generale, come già avviene per molti altri sport professionistici. Il Genoa è stato colpito diverse volte da sviste ed errori arbitrali: è ora di svecchiare il mondo del calcio. Chi lo desiderasse può aderirvi su questo link http://firmiamo.it/salviamoilcalciovogliamolamoviolaincampo1 

Questo è il testo della petizione:

A: Figc, Lega Calcio

Dopo il numero elevato di errori arbitrali, che ricorrono troppo spesso dall’inizio del campionato, chiediamo a tutte le istituzioni calcistiche di introdurre al più presto la moviola in campo. Al contrario degli altri sport professionistici, soltanto il calcio resiste impassibile all’introduzione delle moderne tecnologie: il mondo dell’italica pedata vuole restare purtroppo ancorato a quella “età dei pionieri”, come diceva il grande Gianni Brera, di inizio ‘900 quando le partite erano disputate con palloni di cuoio e le teste dei giocatori erano fasciate dalle retine. Invece, le altre discipline hanno fatto passi da gigante. Ad esempio il tennis: durante l’Australian Open 2007 i giocatori avevano la possibilità con l’instant replay di contestare le chiamate due volte per set, oltre un altro eventuale utilizzo nel tie break. La stessa cosa, anche se con modalità diverse avviene nel football americano, nel rugby e nel basket.Nell’era del calcio a scopo di lucro, inaugurata con la legge Veltroni del 1996, è necessario l’introduzione della moviola per evitare le continue polemiche dopo ogni giornata di campionato. Gli errori arbitrali possono condizionare l’esito di una stagione ed escludere una squadra dalle coppe europee oppure condannarla alla retrocessione: con conseguenti danni patrimoniali ingenti.Chiediamo ai tifosi di tutte le squadre e ai colleghi di tutti i mezzi di informazione di aderire a questa nostra raccolta di firme, che successivamente inoltreremo alle istituzioni calcistiche. Se lo sport più amato dagli italiani non si adeguerà ai tempi, rischierà di morire a poco a poco. Perché errare è umano, ma perseverare è diabolico.

La petizione si può firmare sul link http://firmiamo.it/salviamoilcalciovogliamolamoviolaincampo1del sito http://www.firmiamo.it

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.