Luca Chiappino: «Per me era come un fratello»

Un'altra stella rossoblù da oggi è dunque in cielo. Franco Rotella genovese di Quezzi e genoano doc, aveva nel capoluogo ligure tantissimi amici

36

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Un’altra stella rossoblù da oggi è dunque in cielo. Franco Rotella genovese di Quezzi e genoano doc, aveva nel capoluogo ligure tantissimi amici. Molti quelli che con lui avevano giocato a calcio, molti quelli che lo avevano apprezzato come allenatore del settore giovanile della società “Emiliani”, tanti quelli che invece lo avevano apprezzato nel suo ruolo di opinionista televisivo. «Siamo tutti addolorati per la tragica scomparsa di Franco – spiega con la voce di chi ha perso più di un amico – Luca Chiappino, tecnico della Primavera rossoblù- e personalmente era più di un amico, era come un fratello. Siamo cresciuti insieme svolgendo tutte le trafile giovanili del Genoa. Anche a Ferrara, nella nostra prima esperienza fuori da Genova e nel mondo professionistico, abbiamo condiviso la camera. Il nostro era un legame molto forte. Adesso per chi l’ha conosciuto poco è facile dire le solite banalità, ma se avevi bisogno di una parola di conforto o se avevi bisogno di aiuto potevi contare sul suo sostegno».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.