ESCLUSIVA PIANETAGENOA1893 – GIGI CAGNI: «Per il Genoa sarà  un vantaggio puntare solo sul campionato»

L'ex allenatore del Grifo parla del rilancio verso la zona di qualificazione all'Europa League

12

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

A Villa Rostan l’euforia è di casa. Il successo sull’Udinese ha dato grande fiducia alla squadra e l’ha rilanciata nella corsa ad un posto in Europa. Due punti dal sesto posto e tre dal quarto lasciano margini per ambire ad un posto nelle coppe continentali. Certo, le concorrenti hanno grandi qualità tecniche e organici di grande livello, ma sognare è lecito. Soprattutto avendo un gruppo così compatto, che riesce ad uscire dai tunnel più profondi: vedi la crisi di inizio campionato, per non parlare dello scivolone di Torino. Il Grifone può anche contare sul suo nuovo bomber: Robert Acquafresca. L’ex cagliaritano è finalmente uscito da una dura crisi psicologica realizzando due reti decisive contro i friulani. Per capire meglio quali sono le chiavi di lettura di questa corsa all’Europa League, PianetaGenoa1893.net ha intervistato in esclusiva Gigi Cagni, tecnico del Genoa nella stagione ’98-’99.

Sarà interessante vedere come si evolverà la situazione in classifica nei prossimi turni di campionato. La Juventus si è ripresa; il Palermo è in grande forma; il Napoli deve ritrovare la forma migliore e lucidità sottoporta; la Sampdoria è la sorpresa; e intanto attenzione al confermatissimo Cagliari. Come giudica la lotta per la qualificazione all’Europa “minore”?

«Ora inizia il vero campionato e si aprono i giochi: chi avrà più benzina riuscirà ad ottenere risultati».

Ci sono tante formazioni in lizza per un piazzamento in Europa. Secondo lei quali sono le favorite?

«Tutte quelle attualmente in lotta: avranno però la meglio quelle con una condizione fisica migliore. Ci saranno maggiori difficoltà per le squadre impegnate su tre fronti, e ne approfitteranno quelle che hanno soltanto l’obiettivo campionato».

Tra queste compagini ci sono quelle attrezzate meglio, quelle più abili tatticamente, quelle più avvantaggiate psicologicamente. Quali aspetti possono fare la differenza nel rush finale?

«Conteranno molto la condizione psicofisica e le qualità tecniche: chi dispone di entrambe le caratteristiche avrà una marcia in più. Chi invece ne possiede soltanto una dovrà sfruttare la propria forza fisica o le proprie abilità tecniche. A mio parere, però, a fine campionato le qualità delle squadre escono fuori».

Per citare qualche nome possiamo parlare di Quagliarella per il Napoli, di Marco Rossi per il Genoa, di Diego per la Juventus, di Pazzini per la Sampdoria, di Simplicio per il Palermo. Sono forse queste le armi in più delle pretendenti ad un piazzamento europeo. A suo parere quali giocatori potranno risultare determinanti?

«Credo che sia fondamentale avere grandi capacità in fase difensiva: questo è un grande vantaggio, oltre ad avere un goleador di razza».

E’ appena cominciato il girone di ritorno ma si sono già disputati vari scontri diretti come Palermo-Roma e Napoli-Genoa. Quanto contano queste gare?

«Sono di grande impatto: la loro importanza, però, varia a seconda del momento in cui si giocano».

Dati i recenti risultati, Juventus a parte, anche il Genoa si è candidato per la qualificazione all’Europa League. Lei come vede inseriti i rossoblù in questa corsa?

«Molto bene. Dovendo competere solamente in campionato il Grifone avrà la possibilità di concentrarsi su un solo obiettivo. I giocatori rossoblù sono in grande forma fisica e permetteranno al Genoa di dire la sua anche quest’anno».

Soltanto tre punti dal quarto posto garantiscono la permanenza dei sogni nelle menti dei tifosi rossoblù. A suo avviso il Genoa può ambire al traguardo Champions League?

«Non sarà per niente facile, anche perchè la Juventus è in netta ripresa e le altre squadre dispongono di organici diversi. Ma può succedere di tutto: il Genoa ha il vantaggio di avere la stessa rosa e lo stesso tecnico da tre anni».

Andrea Ferrando

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) DELL’ARTICOLO CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.