ESCLUSIVA PG, AVV. GRASSANI: “Chiederemo la grazia per Izzo. C’è una moderata fiducia”

Il legale che ha assistito il difensore nella parte finale della sua vicenda giudiziaria: "Armando ha dato prova di una specchiata moralità"

164
Armando Izzo (Foto Genoa cfc)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’avvocato Mattia Grassani è stato intervistato in esclusiva da Pianetagenoa1893.net poiché ci sono degli aggiornamenti sullo status di Armando Izzo. «Tra tre o quattro settimane al massimo chiederemo la grazia, la risposta dipenderà esclusivamente dal Presidente Tavecchio. Izzo ha accettato la squalifica senza criticare l’operato dei giudici e della Federazione, inoltre non ha tratto utilità economica dalla violazione delle norme (omessa denuncia, ndr) e non c’è rischio di reiterazione del reato» spiega il legale del difensore del Genoa.

Grassani aggiunge un particolare: «Izzo, ragazzo dalla specchiata moralità, ha scontato più della metà dei sei mesi di squalifica. Se la grazia sarà concessa sarebbe arruolabile già per l’inizio di campionato o per la seconda/terza giornata». Nessun affidamento in prova ai servizi sociali, quella semmai è una misura alternativa alla detenzione dell’ordinemento penale. In favore di Izzo depone altresì la concessione della deroga a disputare le gare amichevoli durante l’estate? «Credo proprio di sì, inizialmente si presumeva che la deroga sarebbe stata negata per la gravità del reato. Cosa confutata portando esempi di calciatori che hanno ricevuto la concessione dopo la commissione di reati più gravi».

Di calciatori graziati ne esistono molti, l’ultimo atto di clemenza individuale ha riguardato Stefano Guberti: l’ex giocatore della Sampdoria ricevette la grazia proprio da Tavecchio nel gennaio 2016 dopo aver scontato quarantuno dei quarantanove mesi di squalifica per illecito sportivo. La grazia non cancella il reato. La giovane età di Izzo, l’assoluta marginalità del suo ruolo nell’organizzazione di Avellino e il minimo edittale della pena irrogata dal giudice sono importanti indicatori in favore del difensore rossoblù. «C’è un moderato ottimismo» conclude l’avvocato Grassani.

Alessandro Legnazzi

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.