ESCLUSIVA PG, Antonio Bocchetti: “Zeman punta sempre alla vittoria. Che sfida con Juric…”

"Prevedo una partita molto bella e affascinante, un confronto tra due allenatori con una idea di calcio precisa" spiega il difensore che ha giocato con il tecnico boemo proprio nel Pescara

128
Antonio Bocchetti con la maglia del Pescara (Foto Giuseppe Bellini/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il prossimo avversario del Genoa sarà il Pescara di Zeman e Pianetagenoa1893.net ha contattato un ex calciatore del Pescara che proprio Zeman riportó in Serie A: Antonio Bocchetti, oggi in forza alla Paganese, cugino dell’ex difensore del Genoa Salvatore Bocchetti ora allo Spartak Mosca.

Che impatto può avere Zeman a Pescara? Zeman è un allenatore con forza e carisma e ha le capacità per fare tutto. I giocatori avranno bisogno di tempo per capire e assimilare i suoi schemi di gioco, ma di sicuro trasmetterà loro la sua voglia di vincere. Il mister a prescindere dall’avversario va in campo con quell’obiettivo.

È la scelta giusta scegliere Zeman in corso per il Pescara?

Per me si. È una scelta in prospettiva e il Pescara ha in rosa giovani interessanti su cui poter lavorare. Un Genoa in difficoltà affronterà il Pescara.

Che partita sarà? È vero che il Genoa è in difficoltà, ma non credo avrà problemi in chiave salvezza. Il mercato ha scombussolato un po’ i meccanismi generali, ma Juric è un allenatore molto preparato e saprà porre una soluzione ai problemi che si sono venuti a creare. Prevedo una partita molto bella e affascinante, un confronto tra due allenatori con una idea di calcio precisa.

Che ricordi hai di Zeman?

Ricordi bellissimi, solo chi ha avuto la fortuna di vivere il mister può capire. È una persona divertente e positiva. A vederlo dal di fuori sembra uno che non ride mai, ma in realtà ama scherzare che entra subito in sintonia con l’ambiente con cui entra in contatto.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.