Enrico Currò a PG: “Nuovo presidente? Al Genoa non serve un salvatore, ma la consapevolezza di poter lottare con chiunque”

"Il Grifone ha un bacino d'utenza e di blasone che può portarlo a competere su ottimi livelli" spiega il giornalista di Repubblica. "Se sarà venduto servirà una persona capiente in grado di mantenere la società sui livelli che le competono"

95
Bandiere nella Nord (Marco Luzzani/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Una stagione portata a termine con fatica e un Roma-Genoa che entrerà nella storia per l’addio di Francesco Totti, un monumento del calcio mondiale. Pianetagenoa1893.net ha contattato il giornalista genovese de La Repubblica Enrico Curró per fare il punto in casa rossoblu. “Totti è un fuoriclasse immenso, la sua gara di congedo dai giallorossi renderà questo appuntamento una vetrina prestigiosa. La stagione del Genoa? La salvezza ottenuta in anticipo ha indotto la società ad accelerare nel mercato in uscita”.

L’intervista prosegue nelle prossime pagine.

Il gol di Alberto Paloschi di fronte a Burdisso (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
La storica remuntada del Genoa sulla Roma nell 2011. Il gol di Alberto Paloschi di fronte a Burdisso (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.