Prandelli ha vinto la sfida degli “ammiragli” contro Allegri

Il tecnico del Genoa ha compreso che dopo il gol annullato alla Juventus era il momento di svolgere i cambi: e ha conquistato la vittoria

1309
Marco Liguori
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ il 55’ minuto: l’arbitro Di Bello consulta il Var e annulla il gol di Dybala per fuorigioco di Cancelo. E’ il momento topico di Genoa-Juventus: come per magia, miei cari amici genoani da Boccadasse al Mato Grosso, in campo sembra essere cambiato tutto. Cesare Prandelli lo deve aver compreso a volo: l’ammiraglio rossoblù era pronto a lanciare i suoi Mas contro l’ammiraglio bianconero Massimiliano Allegri. E ha schierato prima Pandev, per la corazzata Sanabria poco efficace, e poi Sturaro, che ha rilevato l’incrociatore Lazovic anche lui con l’artiglieria imprecisa. Nel giro di 10 minuti, i “ricordati di osare sempre” come diceva D’Annunzio, hanno messo in ginocchio la flotta bianconera: al 71’ è arrivato il siluro di Sturaro, all’81’ quello finale di Pandev e la Vecchia Signora è esplosa, capovolgendosi tra i flutti. E’ così finita 2-0 la sfida del Ferraris, con il prode ex Perin che torna a casa sconfitto: la Juventus non è stata quasi mai pericolosa, completamente schiacciata a centrocampo dal Grifone. Una gran prestazione dei rossoblù, dopo aver deluso contro Chievo, Frosinone e Parma.

Genoa Perrone
Il Genoa esulta (foto di Genoa CFC Tanopress)

E’ questa la fotografia del momento topico dell’incontro. Nella sfida tra i due lupi di mare, Prandelli ha vinto sapendo come scegliere il tempo giusto per i cambi: la squadra era carica a mille, con tante motivazioni che l’hanno portata ad essere l’unica finora a battere i bianconeri in campionato. Dall’altro lato c’era Allegri che deve aver compreso che, dopo aver eliminato martedì scorso l’Atletico Madrid, i suoi uomini non avevano più energie fisiche e nervose. Si dirà: poco male, visto che la Juventus ha un ampio distacco dal Napoli. Ma resta comunque l’impresa del Genoa che quest’anno è invitto contro i futuri (ed ennesimi) campioni d’Italia.

Domenica prossima il campionato si ferma per gli impegni delle nazionali. Da martedì prossimo il Genoa tornerà al lavoro per preparare la trasferta di Udine: una ulteriore vittoria potrebbe chiudere il discorso salvezza per i rossoblù. Passo e chiudo!

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.