Favilli: “Il derby della Lanterna appassiona tutti i tifosi, non solo quelli di Genoa e Samp”

L'attaccante rossoblù: "In tv li seguivo e ho sempre visto i giocatori andare oltre i limiti. Percepivi il fascino della sfida sugli spalti"

810
Favilli Pereira
Favilli e Pereira (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Solo a livello di Primavera però, immagino sia differente tra prime squadre. Ho un bilancio positivo in quattro o cinque comprendendo quelli di Coppa Italia”. Andrea Favilli non ha mai disputato un derby con la prima squadra della Juventus: “Forse li sentivano più dalla parte granata, alla Juve vigeva un approccio più tranquillo. Per l’esperienza che mi sono fatto, respiri un frizzio e un’elettricità diversi nelle stracittadine a livello giovanile”. L’attaccante spiega ai microfoni del sito ufficiale del Genoa di avvertire una sensazione particolare, poiché anche per lui sarà la prima volta da giocatore nella stracittadina genovese: “Il derby della Lanterna è una di quelle partite che attirano pure gli appassionati neutrali di calcio. In tv li seguivo e ho sempre visto i giocatori andare oltre i limiti. Percepivi il fascino della sfida sugli spalti”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.