Ballardini: “L’atteggiamento del Genoa non cambierà. Sarà una partita stimolante”

Il tecnico alla vigilia della gara di Napoli: "Ci dovrà essere la voglia di fare bene le due fasi di gioco ed essere sempre più padrone nella gestione della palla"

81
Ballardini in conferenza a Villa Rostan (foto di Tanopress Genoa)

Mattinata di conferenza per Davide Ballardini. Il mister ha parlato a Villa Rostan prima della partenza per Napoli. “Giochiamo contro la squadra probabilmente più brava delle altre che gioca a memoria e soprattutto organizzata. Per noi sarà un test stimolante, molto intensa dall’inizio alla fine”. Il San Paolo è un campo ostico, ma Ballardini è chiaro: “L’atteggiamento del Genoa non cambierà, ci dovrà essere la voglia di fare bene le due fasi di gioco ed essere sempre più padrone nella gestione della palla. Il percorso di crescita non si deve mai arrestare, naturalmente il nostro cammino si basa sul miglioramento. Dobbiamo crescere e cercare di condizionare sempre di più l’avversario”. Il mister ha poi proseguito: “Il Napoli gioca a memoria. Sono una squadra forte e collaudata. Il Genoa deve affrontare questo impegno con generosità e serietà: le motivazioni ci sono. Mazzata contro il Milan? A dire il vero no. Anche noi abbiamo vinto partite allo scadere. Dispiace perché avevamo interpretato bene la gara. Siamo dispiaciuti, ma sappiamo che può starci. Sulla Lotta salvezza: “I giochi sono ancora aperti. Il campionato è ancora lungo, le squadre sono motivate che lottano per più obiettivi e anche questo lo ritengo un fattore fondamentale”. Sulla situazione Infermeria: “Izzo e Veloso out. Rossi e Taarabt sono a disposizione. Izzo è prossimo al rientro, per Miguel ci vuole più tempo”.
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.