Sempre più intricata la situazione tra Donnarumma e il Milan

Nelle ultime ore ci sarebbe stato un ravvicinamento tra il portiere e il club rossonero. Voci di una possibile rottura del giocatore con l'agente Mino Raiola. La soluzione di questo caso di mercato si rifletterà su Perin

58
Antonio Donnarumma, ex Genoa (Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ sempre più intricata la situazione tra Gigio Donnarumma e il Milan che aveva deciso assieme al suo agente Mino Raiola di non rinnovare il contratto con i rossoneri. Ci sarebbe stato nelle ultime ore, secondo quanto riporta Gianlucadimarzio.com, un riavvicinamento tra le parti che potrebbe portare a una possibile marcia indietro del portiere. Enzo Raiola, cugino di Mino e molto vicino a Gigio, si è recato a Cracovia nel ritiro dell’Italia Under 21: con la qualificazione degli azzurrini in semifinale l’incontro tra Donnarumma, Raiola e il Milan è stato posticipato.

Ci sono però voci di una possibile rottura tra Mino Raiola e Donnarumma. Le riporta il giornalista Giulio Mola su Il Giorno: per questo Enzo Raiola si sarebbe recato a Cracovia per parlare con il portiere e cercare di ricucire il rapporto. Donnarumma avrebbe cambiato idea e vorrebbe firmare il rinnovo col Milan. In caso di revoca del mandato, l’agente di Gigio diventerebbe il papà Alfonso oppure un altro agente molto vicino ai rossoneri: i rumors riportano il nome di Giovanni Branchini. La risoluzione di questo complicato puzzle di mercato potrebbe avere ripercussioni sulla situazione di Perin col Genoa: l’ad rossonero Marco Fassone ha dichiarato ieri di voler aspettare Donnarumma fino al 3 luglio. Si attendono segnali concreti da quest’ultimo che è il solo a poter risolvere la situazione.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.