Perinetti: “Quello di gennaio è il mercato delle illusioni”

Il direttore generale del Genoa: "Kouamé e Piatek, così come Romero non si muoveranno anche se sono molto seguiti”

2485
Perinetti
Giorgio Perinetti (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ai microfoni di Radio Sportiva, Giorgio Perinetti, ha fatto un punto sul momento del Genoa e delle possibili in entrata e in uscita sul mercato di gennaio.

La prima risposta riguarda Radu, il giovane portiere classe 1997 che è stato tra i protagonisti contro l’Atalanta parando anche un rigore: aveva intuito anche la traiettoria del secondo e per poco non riusciva a prendere il pallone. “Ha preso il posto da titolare e sta facendo molto bene, acquisendo sicurezza e questo ci fa piacere. Ho avuto Audero l’anno scorso a Venezia e ha fatto bene e ora è cresciuto, anche a lui va data fiducia” spiega Perinetti.

Secondo il direttore generale il calciomercato invernale non dovrebbe portare operazioni eclatanti, nonostante i rumors sui due attaccanti e su un difensore: “Il mercato di gennaio? Non è molto praticabile, è il mercato delle illusioni. Kouamé e Piatek, così come Romero non si muoveranno anche se sono molto seguiti”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.