Panico: “Voglio ritornare al Genoa”

L'attaccante si è preso l'Italia Under 20 al Mondiale in Corea

44
Panico (scuola Genoa) a sinistra, con Orsolini e Favilli (da Figc.it)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’Italia sogna con gli Azzurrini di Evani. In Corea, dall’altra parte del mondo, l’Italia si sta giocando il Mondiale Under 20 e negli ultimi giorni è emerso un nuovo protagonistia. Si tratta di Antonio Panico: “Non ho segnato con il Cesena in B, avevo paura che mister Evani mi lasciasse a casa. Dovevo ripagare la sua fiducia“. Invece il ct lo ha prefetito a Soleri, bomber della Primavera della Roma, Rossi. Scelta giusta.

Panico è nato a Ottaviano ma a otto anni è stato adottato da una famiglia di Sezze: “A quattordici anni mi sono trasferito a Genova – spiega alla Gazzetta – e ho legato molto con Rolando Mandragora. Abbiamo giocato assieme nei Giovanissimi. Seppur i miei idoli siano Insigne e Mertens, il mio sogno è quello di giocare nel Genoa“.

Domani l’Italia affronterà lo Zambia nei quarti di finale del Mondiale U20. Con poco panico e tanto, tanto Panico.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.